|
napoli 2
19 gennaio 2022, Aggiornato alle 21,58
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Firmato memorandum d'intesa tra Guardia Costiera e US Coast Guard

L'accordo interessa diversi ambiti, dalla salvaguardia della vita umana in mare al monitoraggio del traffico navale

La firma "da remoto" del memorandum d'intesa

Con la sottoscrizione di un memorandum d'intesa, il comando generale delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera e la United States Coast Guard hanno messo nero su bianco e rafforzato una collaborazione avviata già da alcuni anni. L'accordo, firmato la scorsa settimana in forma digitale dai rispettivi comandi, interessa diversi ambiti operativi di cooperazione: dalla salvaguardia della vita umana in mare, alla sicurezza della navigazione, dal monitoraggio e controllo del traffico marittimo alla sicurezza delle infrastrutture portuali, senza dimenticare l'importante sinergia nell'ambito della formazione del personale, per garantire un proficuo scambio di esperienze nella gestione delle situazioni di emergenza in mare.

"La salvaguardia della vita umana in mare è per noi la prima missione", ha sottolineato l'ammiraglio ispettore capo Nicola Carlone, che aggiunge: "Questo protocollo sancisce una collaborazione che va avanti in maniera strutturata da tempo, attraverso visite bilaterali tenute a Washington ed a Roma, ed anche a seguito dell'ambito riconoscimento Quality shipping for the 21st  Century, che da anni proprio la US Coast Guard assegna alla Guardia Costiera Italiana quale amministrazione di bandiera che ha conseguito, nell'ultimo triennio, prestazioni di eccellenza nel campo marittimo".

"Il memorandum – ha dichiarato il comandante della US Coast Guard, Ammiraglio Karl L. Schultz – è il risultato di anni di collaborazione, ed assume un valore ancora più alto in un periodo così complesso come l'emergenza pandemica da Covid-19. Siamo entusiasti di condividere con la Guardia Costiera italiana i nostri modelli di intervento operativo e i nostri corsi di formazione".