|
Porto di Napoli
24 settembre 2018, Aggiornato alle 17,23
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Infrastrutture

Fincantieri vuole realizzare un polo crociere in Australia

Ma solo se vincerà il bando delle 9 fregate per la Marina australiana, ha detto il presidente Massolo


Fincantieri è pronta a realizzare un centro di manutenzione e ristrutturazione delle navi da crociera in Australia, ma solo se vincerà 'Future Frigates SEA 5000', il programma di rinnovamento della Royal Australian Navy che prevede la realizzazione ad Adelaide di 9 fregate di nuova generazione. Lo ha detto il presidente Fincantieri, Giampiero Massolo, in un'intervista al quotidiano locale The Australian.

Entro maggio il governo australiano indicherà il vincitore di un bando da circa 23,5 miliardi di euro. Fincantieri, insieme ad altri due costruttori, ad aprile 2016 si è iscritta al processo di selezione e da allora ha compiuto diverse mosse per rafforzare la sua presenza in Oceania, cercando anche di lanciare segnali incoraggianti al governo di Canberra. A dicembre 2016 ha lanciato la società ad hoc 'Fincantieri Australia' e una settimana fa ha ordinato ai cantieri australiani tre tronconi per navi da crociera.

L'ultima mossa è di pochi giorni fa con l'idea lanciata da Massolo. «È uno sviluppo assolutamente pratico quello di stabilire un sistema centrale di manutenzione per servire le navi da crociera in Australia», ha detto. «Ci sono molti importanti armatori – conclude - le cui navi da crociera circolano nei mari del sud. Sarà vantaggioso per loro moltiplicare i centri di manutenzione, qualcosa che l'Australia al momento non offre». Fincantieri partecipa insieme ad altre due società, la spagnola Navantia, specializzata in navi militari, e quella aerospaziale inglese Bae Systems.