|
Porto di Napoli
17 ottobre 2018, Aggiornato alle 17,08
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Fincantieri, ricavi in crescita nel primo trimestre

Al 31 marzo la società cantieristica ha registrato un incremento dell'11% rispetto all'anno scorso


"I risultati del primo trimestre 2018 rappresentano una prima conferma delle linee di sviluppo identificate nel Piano industriale che abbiamo presentato a fine marzo e sono in continuità con la crescita registrata nel biennio precedente". Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri, sintetizza così i dati emersi dalle "informazioni finanziarie intermedie al 31 marzo", esaminate e approvate dal CdA della società cantieristica riunitosi il 7 maggio a Roma sotto la presidenza di Giampiero Massolo.


I numeri
Come anticipato da Bono, i risultati sono in linea con gli obiettivi del Piano Industriale 2018-2022: ricavi al 31 marzo 2018 in incremento dell'11% rispetto al medesimo periodo del 2017, EBITDA margin 7,3% in aumento del 22% rispetto al 31 marzo 2017 (6,0%). Carico di lavoro complessivo dieuro 27,7 miliardi e pari a quasi 5,5 anni di lavoro se rapportato ai ricavi del 2017: il backlog al 31 marzo 2018 è pari a euro 21,8 miliardi (euro 20,8 miliardi al 31 marzo 2017) con 104 navi in portafoglio e il soft backlog di circa euro -5,9 miliardi (circa euro 5,8 miliardi al 31 marzo 2017).


Le commesse
Importanti conferme commerciali nel trimestre per quanto riguarda le navi da crociera: accordo con Viking per la costruzione di ulteriori 6 navi su un nuovo progetto con l'evoluzione delle caratteristiche di successo delle navi attualmente in costruzione. Firmato da Vard il contratto per la progettazione e costruzione di due ulteriori navi da crociera di lusso di piccole dimensioni per l'armatore francese Ponant. Vard, inoltre, ha firmato una lettera di intenti per la progettazione e la costruzione di due navi expedition cruise per Viking, più altre due in opzione. La Ship Repair and Conversion della divisione Services di Fincantieri e il Gruppo Grimaldi hanno firmato il contratto per il programma di allungamento e trasformazione dei cruise ferry Cruise Roma e Cruise Barcelona, unità costruite da Fincantieri nel cantiere di Castellammare di Stabia. Prosegue infine la buona performance operativa, con la consegna della Carnival Horizon.


L'indebitamento
L'indebitamento finanziario netto è pari ad euro 446 milioni (euro 314 milioni al 31 dicembre 2017). La variazione è frutto della dinamica finanziaria del business Cruise, caratterizzata dalla significativa crescita dei volumi di produzione, nonché dall'incasso della rata finale relativa ad un'unità consegnata nel periodo.