|
napoli 2
27 novembre 2021, Aggiornato alle 09,59
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Fedespedi Outlook, cargo aereo in ripresa a luglio

Traffico mondiale in aumento dell'8,6 per cento sul 2019. In Italia del 34,8 per cento tra gennaio e agosto, lievemente sotto i livelli pre-pandemia

(Rafael Luiz Canossa/Flickr)

Il cargo aereo si sta riprendendo. Gli ultimi dati che emergono dal Fedespedi Economic Outlook sono incoraggianti. A livello mondo lo scorso luglio il traffico è aumentato dell'8,6 per cento rispetto allo stesso mese del 2019, anno di riferimento pre-pandemia. Per quanto riguarda l'Italia, si è registrato tra gennaio e agosto di quest'anno un aumento del traffico cargo del 34,8 per cento rispetto al 2020, pari a 700 mila tonnellate trasportate. Un ottimo risultato, anche se ancora inferiore alle 713 mila tonnnellate raggiunte nel 2019. Tutti dati che verranno discussi la settimana prossima al terzo convegno del settore organizzato da Anama, Assaeroporti, Assohandlers e IBAR.

«Siamo fiduciosi che questi numeri possano evidenziare il ruolo centrale svolto dal cargo aereo nel nostro Paese, attirando investimenti da parte di player internazionali e un'attenzione particolare da parte del governo», commenta Alessandro Albertini, presidente di Anama. «In questo senso – continua - mi preme sottolineare la rilevanza del lavoro che, come cluster del cargo aereo, stiamo portando avanti sul position paper dedicato grazie alla riapertura del tavolo con il ministero delle Infrastrutture: piena attivazione dello Sportello unico doganale dei controlli, digitalizzazione di documenti e procedure e aggiornamento infrastrutturale degli aeroporti individuati come strategici per il cargo aereo, con l'ammodernamento delle cargo city sono per noi i punti prioritari per incrementare il potenziale del nostro comparto per l'economia del Paese e la risorsa del Made in Italy».

-
credito immagine in alto