|
adsp napoli 1
14 giugno 2024, Aggiornato alle 13,39
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Infrastrutture

Emirati Arabi, Guardia costiera ordina 10 pattugliatori a Fincantieri

Ufficializzata la joint venture tra il gruppo italiano e quello arabo Edge per la progettazione e costruzione di navi militari. Si parte subito con una commessa da 400 milioni di euro


Edge, uno dei principali gruppi mondiali di tecnologia avanzata e difesa, e Fincantieri, uno dei principali gruppi cantieristici al mondo, hanno firmato oggi un accordo che formalizza il lancio di Maestral, la joint venture creata tra le due società in ambito della cantieristica navale basata ad Abu Dhabi. L'accordo, annunciato a febbraio di quest'anno, coglierà le opportunità a livello globale di progettazione e produzione di navi militari avanzate. Edge detiene una partecipazione del 51 per cento nella joint con Fincantieri, con diritti di prelazione per gli ordini non NATO insieme a una serie di ordini strategici effettuati da alcuni selezionati Paesi membri della NATO, con una pipeline commerciale di ordini del valore stimato di circa 30 miliardi di euro.

La firma dell'accordo è stata seguita dall'annuncio di un importante ordine di 10 pattugliatori d'altura - offshore patrol vessel - di ultima generazione di 51 metri da parte delle Forze della Guardia Costiera degli Emirati Arabi Uniti, per un valore di 400 milioni di euro. Sono pattugliatori da 51 metri della classe P51MR, basati sulla collaudata classe Saettia.

Maestral si concentrerà sulla vendita, operazioni commerciali e ingegneria per il design e l'assistenza tecnica, offrendo al contempo preziose opportunità di lavoro a talenti locali e internazionali altamente qualificati.

La cerimonia di firma si è svolta alla presenza dello sceicco Khaled bin Mohamed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi, e ha visto la partecipazione di H.E. Faisal Al Bannai, presidente del gruppo Edge; di Matteo Perego di Cremnago, sottosegretario di Stato alla Difesa italiano; di Enrico Credendino, Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Italiana; di Hamad Al Marar, direttore generale e amministratore delegato del Gruppo Edge; di Pierroberto Folgiero, amministratore delegato e direttore generale di  Fincantieri; e di Dario Deste, direttore generale della divisione Navi Militari di Fincantieri.

Secondo Al Bannai questa joint «apre a Maestral l'opportunità di promuovere alle marine e alle guardie costiere di tutto il mondo un'ampia gamma di soluzioni navali diversificate, tra cui una serie completa di navi tecnologicamente avanzate».
   
Secondo Folgiero «la firma di oggi rappresenta la prova concreta di come questa joint venture sia una piattaforma industriale di grande valore, che ci permetterà non solo di cogliere le opportunità che si presentano in un mercato strategico come quello degli Emirati Arabi Uniti, ma anche di sviluppare ulteriormente le nostre capacità commerciali, creando così nuove e importanti occasioni di crescita e di espansione nel settore della difesa internazionale in collegamento con la piattaforma di esportazione di Abu Dhabi».