|
napoli 2
02 dicembre 2021, Aggiornato alle 14,30
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

DSV compra GIL per 4 miliardi di euro

La società logistica danese diventa il terzo operatore mondiale. Tre divisioni in Italia: aereo e mare, strada, servizi


A due anni dall'acquisizione di Panalpina, la società di logistica danese DSV (De Sammensluttede Vognmænd) annuncia l'acquisizione di Global Integrated Logistics (GIL) da Agility, società del Kuwait e uno dei principali operatori di spedizioni per conto terzi. Un'operazione da poco più di 4 miliardi di euro che rende DSV il terzo spedizioniere al mondo per dipendenti - oltre 75 mila in 90 Paesi - e fatturato (18,7 miliardi di euro).

L'integrazione di DSV e GIL avrà un reddito proforma combinato previsto di oltre 20 miliardi (basato sull'ultimo anno). L'operazione è stata finanziata attraverso l'emissione di 19,3 milioni di nuove azioni, pari a circa l'8 per cento dell'intero capitale azionario di DSV dopo la transazione, che renderà GIL il secondo maggiore azionista. Terminata la transazione, DSV nominerà un rappresentante di Agility nel consiglio di amministrazione della propria società.

Nuovo assetto organizzativo italiano in tre divisioni
Prima di finalizzare l'acquisizione, ad agosto la struttura della società in Italia è stata scissa in tre divisioni, seguendo il medesimo modello che il Gruppo DSV ha introdotto a livello globale nel 2001. 

• DSV Air & Sea Italy, dedicata al trasporto aereo, marittimo e su rotaie in Eurasia; in particolare, Alfredo Gaio è stato nominato Vicepresidente Esecutivo di tale divisione in Italia e Israele;
• DSV Road Italy, divisione focalizzata sul trasporto via terra e presieduta da Soeren Krejberg come vicepresidente esecutivo;
• DSV Solutions Italy, specializzata nei servizi logistici; Maciej Walenda è stato nominato Vicepresidente Esecutivo della divisione in Italia ed Europa dell'est, mentre Giuseppe Chieffa Managing Director della divisione italiana. 

GIL ha registrato un fatturato annuo complessivo di 3,9 miliardi di euro, a cui contribuisce soprattutto il settore aereo e marittimo. Ne esce rafforzato il segmento Air & Sea di DSV, che già rappresenta la divisione principale della società, e che ora potrà garantire una movimentazione via mare di 2,8 milioni di container (in TEU) e spedizioni aeree per oltre 1,6 milioni di tonnellate l'anno. La logistica conto terzi, sempre più importante a causa delle complesse catene di fornitura e dei canali di distribuzione in evoluzione, rafforzerà la divisione Solutions di DSV con una capacità di stoccaggio aggiuntiva di oltre 1,4 milioni di metri quadrati, principalmente in APAC e in Medio Oriente. Infine, l'integrazione con GIL aggiungerà attività di trasporto su strada alla rete di DSV sia in Europa che in Medio Oriente.

Nel corso degli ultimi anni DSV ha avviato diverse acquisizioni e integrazioni. Le operazioni più recenti riguardano la svizzera Panalpina nel 2019 e l'americana UTi Worldwide nel 2016. 

Tag: economia