|
adsp napoli 1
04 dicembre 2022, Aggiornato alle 10,16
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Dogane, domani il porto di La Spezia inaugura il Sudoco

Primo porto italiano a sperimentare lo sportello unico doganale. L'inaugurazione all'auditorium dell'autorità portuale


Domani, presso l'auditorium dell'Autorità portuale di La Spezia, parte la sperimentazione Sportello Unico Doganale e dei Controlli - S.U.DO.CO. Quello della Spezia è il primo porto in Italia ad avviare il progetto.

Il programma della presentazione prevede gli interventi del presidente dell'autorità di sistema portuale, Mario Sommariva, del comandante della Capitaneria di porto di La Spezia, Alessandro Ducci;  del direttore generale dell'Agenzia delle Dogane, Marcello Minenna, in collegamento da remoto; l'introduzione del direttore territoriale Liguria dell'Agenzia delle Dogane, Andrea M. Zucchini. A seguire, una presentazione del sistema Sudoco a cura di Laura Castellani, poi il "taglio del nastro" con le immagini in diretta del primo vettore diretto al Centro Unico Servizi di Santo Stefano di Magra. Ma che cos'è il Sudoco?

Il regolamento dello Sportello Unico DOganale e dei COntrolli (SUDOCO) è stato approvato a novembre 2021 dal Consiglio dei ministri e inserito in un decreto approvato e pubblicato in Gazzetta ufficiale il mese successivo. A luglio scorso, infine, si è insediato  il comitato di coordinamento e monitoraggio permanente, che lo ha reso pienamente operativo.

Il Sudoco accentra il ruolo dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, permettendo agli operatori che trasportano merce - spedizionieri, autotrasporto, imprese logistiche, agenzi marittimi - di utilizzare un'interfaccia unica per l'attivazione dei procedimenti prodromici e dei controlli necessari all'entrata/uscita delle merci nel e dal territorio nazionale. Col SUDOCO le dogane e le amministrazioni di controllo correlate rilasciano certificazioni, autorizzazioni e licenze grazie all'interoperabilità tra i sistemi. Gli operatori possono consultare in tempo reale lo stato di avanzamento delle procedure e non dovranno presentare alcuna documentazione all'Ufficio doganale, mentre i controlli verranno espletati contestualmente alla presentazione della merce e nello stesso luogo.

Potrà risolvere in parte i limiti logistici dei mezzi pesanti, per esempio. Per le imprese di autotrasporto, infatti, che intervengono nella tratta iniziale e finale di un trasporto intermodale, è di prioritario interesse una tempestiva esecuzione di tutti i controlli necessari per un rapido rilascio della merce, abbattendo le ore di attesa degli autisti nei nodi logistici.