|
napoli 2
22 gennaio 2021, Aggiornato alle 16,01
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Eventi

Dogane: crisi, sfide, prospettive. Il convegno Fedespedi

Insieme al direttore dell'Agenzia, il 17 novembre gli esperti di logistica si confrontano sull'attualità


Martedì 17 novembre, alle ore 15, si svolgerà l'annuale convegno doganale organizzato da Fedespedi. Quest'anno sarà in remoto, o in digitale, col titolo Dogana e commercio internazionale. La crisi, le sfide, le prospettive.

Registrazione

Il convegno, spiega una nota di Fedespedi, vuole essere un momento di confronto tra esperti del settore e partner istituzionali sull'attuale scenario, quest'anno reso ancora più complesso dall'esplosione della pandemia di Covid-19, la quale si è sommata ad alcuni grandi fattori di turbolenza del commercio internazionale: guerra dei dazi, spinte neo-protezionistiche e Brexit, responsabili di una contrazione dei traffici di merce a livello globale. La sinergia tra mondo produttivo e industria logistica e un dialogo costruttivo tra imprese di spedizioni e Dogane possono e devono giocare un ruolo cruciale a supporto degli scambi internazionali.

Il presidente di Fedespedi, Silvia Moretto, e il vicepresidente con delega a Customs e Rapporti con l'Agenzia delle Dogane, Domenico de Crescenzo, ne parleranno insieme a:

Marcello Minenna, direttore dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ADM;
Dimitri Serafimoff, presidente del Customs and Indirect Taxation Institute del CLECAT;
Enrico Perticone, presidente del Consiglio Nazionale Spedizionieri Doganali;
Lucia Tajoli, Componente Comitato Scientifico dell'Osservatorio Export Digitale, Politecnico di Milano.

I lavori saranno moderati da Sara Armella, Coordinatore della Commissione Customs & Trade Facilitation, ICC-Italia.

«Crediamo nel ruolo determinante dell'Agenzia delle Dogane - spiega Moretto - per la semplificazione delle procedure di sdoganamento della merce con ricadute positive sulle tempistiche e, dunque, sui costi. Gli accordi firmati con le Autorità portuali per la digitalizzazione delle procedure e la partecipazione alla Cabina di Regia di Uirnet per la realizzazione della Piattaforma Logistica Nazionale sono esempi concreti del dialogo aperto e continuativo tra Dogane e industria logistica. Un lavoro coordinato tra associazioni e istituzioni è, infatti, la strada per rendere il nostro sistema logistico competitivo e recuperare la gestione di quel 70% di Made in Italy che oggi raggiunge i mercati di destinazione tramite le reti distributive estere». Per De Crescenzo «l'Agenzia delle Dogane ha aperto un importante canale di dialogo operativo, attraverso gli Open Hearing: occasioni di approfondimento di singole criticità con gli operatori per individuare procedure e soluzioni migliori. Resta, però, la necessità di attivare strumenti che rendano le operazioni doganali rapide ed efficienti. Penso all'implementazione operativa del SuDoCo e alla valorizzazione dell'affidabilità degli operatori attraverso la certificazione AEO».

Il convegno sarà l'evento conclusivo della quarta edizione del "Corso per Responsabili delle questioni doganali", riconosciuto dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e promosso da Fedespedi in collaborazione con le associazioni territoriali: Alsea Milano, Alas, Amsea, ARSI Ravenna, Asco, Asea, ASPT Astra FVG, Associazione Spedizionieri del Porto di La Spezia, Associazione Spedizionieri Pugliesi e Spedimar.