|
napoli 2
17 settembre 2021, Aggiornato alle 08,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Dal Mims 112 milioni di euro per rafforzare i porti

Il ministro Giovannini ha firmato il decreto per assegnare le risorse destinate agli scali di Barletta, Bari, Trieste e Napoli


Il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, comunica la firma del decreto che assegna 112,2 milioni di euro – da aggiungere alle risorse Pnrr – per interventi di rafforzamento dei porti, per aumentarne la capacità e la resilienza ai cambiamenti climatici. 

Giovannini ha siglato il documento che attribuisce e rende utilizzabili le risorse per interventi prioritari sui porti nel periodo compreso tra il 2021 e il 2026 del Fondo investimenti presso il Mims. Queste risorse, disponibili nel bilancio del ministero, si affianca alle risorse per i porti previste nel Pnrr di cui sono già stati approvati e assegnati 2,8 miliardi di euro del Fondo complementare. 

In particolare, il decreto firmato dal ministro Giovannini assegna 59,9 milioni all'Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale per interventi nel porto di Baretta (19,9 milioni) e sulla strada di collegamento tra l'autostrada A14 e il porto di Bari ('Porta del Levante'), 32,2 milioni all'Autorità di sistema portuale del mare Adriatico orientale per interventi al porto di Trieste mentre 20,1 milioni sono attribuiti all'Autorità di sistema portuale del mar Tirreno centrale per interventi di riqualificazione dell'area monumentale del porto di Napoli. 
 

Tag: porti