|
napoli 2
18 settembre 2020, Aggiornato alle 18,37
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Dal 13 giugno ripartono le linee con la Sardegna

Collegamenti aerei e marittimi quasi senza limitazioni. Ingresso nei porti consentito anche alle cruiser estere, ma solo per la sosta inoperosa

Il porto di Cagliari

Da sabato 13 giugno la Sardegna torna ad essere collegata senza limitazioni via mare e via terra. È una delle ultime disposizioni per il trasporto aereo e marittimo avviate dal ministero dei Trasporti per i collegamenti da e per l'isola, a cui si aggiungono le precedenti misure per le navi da crociera con bandiera estera.

Nel decreto, firmato martedì dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, fino al 12 giugno il trasporto marittimo e aereo (su Cagliari, Alghero e Olbia) di viaggiatori di linea da e verso la Sardegna è limitato ai servizi svolti in continuità territoriale in servizio pubblico, «considerata la particolare situazione dell'organizzazione sanitaria dell'isola», si legge in una nota del dicastero. Il trasporto delle merci non è invece soggetto a limitazioni. A partire dal 13 giugno è previsto il riavvio di tutti i voli domestici da e per la Sardegna e anche il trasporto marittimo passeggeri non avrà limitazioni. Infine, alle navi di bandiera estera impiegate in servizi di crociera è consentito l'ingresso nei porti italiani esclusivamente ai fini della sosta inoperosa.

Per il trasporto aereo, l'operatività dei servizi è limitata agli aeroporti di Alghero, Ancona, Bari, Bergamo-Orio al Serio, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze-Peretola, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa, Napoli Capodichino, Olbia, Palermo, Pantelleria, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino, e Venezia Tessera. Negli aeroporti commerciali non inclusi nell'elenco sono consentite le attività di aviazione generale. L'Enac, previo del dicastero dei Trasporti, potrà  integrare l'elenco degli aeroporti già operativi.

Per quanto riguarda la Sicilia, i cui collegamenti sono ripartiti da un paio di settimane, non è  prevista alcuna limitazione per gli spostamenti da e per l'isola.