|
adsp napoli 1
14 giugno 2024, Aggiornato alle 14,44
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Infrastrutture - Personaggi

D'Agostino, addio a Trieste: "Lascio l'Authority con un patrimonio triplicato"

Il presidente dell'ente friulano ha chiuso la sua esperienza in anticipo rispetto alla durata del mandato

Zeno D'Agostino

Nell'arco di quasi un decennio "Il patrimonio dell'Autorità e delle società ad esse collegate si è più che triplicato, lo si nota anche solo guardando la gestione aziendale". Parola di Zeno D'Agostino, presidente dell'Autorità portuale di Trieste e Monfalcone, che in una conferenza stampa di commiato ha fatto il bilancio dei nove anni del suo mandato.

D'Agostino si è dimesso dalla carica e lascerà la presidenza a fine mese, in anticipo rispetto alla scadenza del mandato, a fine anno. "Oggi esiste un modello Trieste - ha aggiunto con orgoglio D'Agostino - non ci sono perdite, tutto è in crescita". Dunque, "non ho rimpianti e sono soddisfatto di ciò che ho fatto. Un risultato raggiunto non da solo", ma con l'intera squadra che ha lavorato al suo fianco.

Poche notizie sul suo prossimo futuro professionale, ma pare non ci siano altri porti all'orizzonte. "Non vado a gestire nessun porto – ha detto D'Agostino – perché non sarei in grado di dare e ricevere quello che ho dato e ho ricevuto qui". La dichiarazione smentisce così anche la voce secondo la quale il manager potrebbe andare alla presidenza del porto di Genova.

Nel corso della conferenza stampa, D'Agostino ha commentato anche la situazione dei traffici marittimi globali: "È un periodo difficile che non finirà" presto, "si andrà avanti per tanti e tanti anni", ha detto. Ma è anche un periodo di grandi cambiamenti: D'Agostino ha segnalato un dato nei traffici mondiali particolarmente significativo di nuovi equilibri: "Per la prima volta il Messico ha superato la Cina nelle esportazioni verso gli Stati Uniti".

Tag: porti - trieste