|
adsp napoli 1
28 novembre 2023, Aggiornato alle 08,52
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Cyber attack, industria marittima "bersaglio facile"

Le richieste di riscatto sono aumentate di oltre il 350%. La ricerca condotta dallo studio legale HFW e dalla società di sicurezza informatica marittima CyberOwl


L'industria marittima rimane un "bersaglio facile" per i criminali informatici, e il costo degli attacchi e la richiesta di riscatto in tutto il settore sono saliti alle stelle negli ultimi 12 mesi, secondo i risultati della ricerca dello studio legale HFW e della società di sicurezza informatica marittima CyberOwl.

La ricerca, spiega Offshore-Energy, rivela che l'attacco informatico medio nel settore marittimo finisce ora per costare all'organizzazione colpita 550 mila dollari, rispetto ai 182 mila dollari del 2022. Uno dei risultati indica anche che le richieste di riscatto sono aumentate di oltre il 350%, con un pagamento medio di riscatto pari a 3,2 milioni di dollari, in aumento rispetto ai 3,1 milioni di dollari dell'anno scorso. Un altro risultato mostra che il 24% delle vittime di attacchi informatici sono state indotte con l'inganno a trasferire fondi a organizzazioni criminali.

Il rapporto si basa su un sondaggio condotto tra oltre 150 professionisti del settore – tra cui dirigenti di alto livello, esperti di sicurezza informatica, marittimi, manager di terra e fornitori – ed evidenzia lacune significative nella gestione del rischio informatico che esistono nelle organizzazioni di trasporto marittimo e nella catena di approvvigionamento più ampia, nonostante i progressi compiuti dall'IMO 2021.