|
napoli 2
08 luglio 2020, Aggiornato alle 20,29
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Covid-19, audizioni al Cnel per aiutare la logistica

Li terrà nei prossimi giorni un gruppo di lavoro a cui partecipa anche Confetra

(wikimedia)

Un ciclo di audizioni degli operatori della logistica per fronteggiare le difficoltà dovute alle forti restrizioni nella circolazione di mezzi e persone per limitare la diffusione dell'epidemia mondiale da Coronavirus (nome scientifico Covid-19). Li terrà un gruppo di lavoro del Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro (Cnel), creato per l'occasione in accordo con Confetra.

Verranno ascoltate le associazioni di categoria, rappresentative ai sensi della legge 936 del 1986. «Terminal portuali, interporti, centri di distribuzione, autotrasportatori, spedizionieri, operatori del cargo ferroviario e del cargo aereo stanno fronteggiando blocchi operativi ed ostacoli amministrativi enormi», si legge in una nota del Cnel. «Con 100 mila imprese e un milione e mezzo di addetti, la logistica produce 85 miliardi di euro di fatturato e rappresenta, nelle sue diverse espressioni, a livello nazionale e locale, il raccordo tra manifattura e commercio».

Il Coronavirus ha peggiorato una condizione non certo eccellente della logisitca del trasporto italiano, alle prese con un affastellamento di norme. Da tempo Confetra spinge per una serie di interventi normativi, soprattutto per semplificare la burocrazia delle merci, velocizzando tempi di sdoganamento e i controlli in generale. «La logistica oggi rappresenta il 10 per cento del Pil. Le inefficienze nelle procedure operative – conclude la nota - comportano una perdita annua di oltre 30 miliardi di euro, si tratta di un gap che penalizza gli operatori nazionali nel confronto con i competitors esteri».

-
credito immagine in alto