|
adsp napoli 1
28 febbraio 2024, Aggiornato alle 15,53
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Costa Crociere cerca 42 tra receptionist, amministrativi e grafici

Selezioni fino al 25 settembre. A seguire partiranno i corsi di formazione organizzati e finanziati dalla Regione Friuli Venezia-Giulia


Riparte la selezione di nuovo personale per Costa Crociere in Friuli-Venezia Giulia. Questa volta i profili professionali ricercati dalla compagnia italiana per lavorare a bordo delle sue navi sono quelli di addetto all'accoglienza/receptionist, amministrativo e grafico.

I posti disponibili sono 42 in tutto, di cui 15 per il profilo di operatore dell'accoglienza/receptionist, 15 per quello di amministrativo di bordo e 12 per il profilo di grafico. I candidati idonei saranno selezionati con il supporto dei centri per l'impiego del friuli e avviati a un periodo di formazione gratuita per acquisire le competenze specifiche e i brevetti necessari alla navigazione.

Gli interessati possono candidarsi entro il 25 settembre sul portale regionale. I curriculum vitae pervenuti saranno valutati dai preselettori del centro per l'impiego e i candidati in possesso dei requisiti richiesti potranno partecipare alle selezioni, che si articoleranno in tre differenti sezioni: una prova scritta, il 2 ottobre, in modalità online; una prova linguistica e psicoattitudinale, il 3 e 4 ottobre, sempre in modalità online; e infine, il 5 e 6 ottobre, i colloqui e le prove pratiche, in presenza, a Trieste.

I profili che supereranno le selezioni saranno ammessi ai corsi di formazione organizzati dalla Regione in collaborazione con Enaip Fvg. I corsi, di durata compresa tra le 408 e le 464 ore, forniranno le competenze richieste dai diversi ruoli. Parte della formazione si svolgerà presso enti accreditati fuori regione per il rilascio dei brevetti obbligatori per lavorare a bordo delle navi. Una volta conclusa la fase formativa, la compagnia invierà ai profili idonei le proposte di assunzione, che prevedono contratti a tempo determinato CCNL marittimi di 4/6 mesi, prorogabili.

Tra i requisiti richiesti ci sono, per tutti i profili ricercati, il diploma di scuola secondaria di secondo grado o un diploma professionale (quadriennale), oltre alla conoscenza della lingua inglese a livello non inferiore a B1. Per gli addetti all'accoglienza/receptionist e i grafici è necessaria anche la conoscenza di almeno una seconda lingua straniera fra tedesco, francese e spagnolo a livello non inferiore a B1, mentre per gli amministrativi la conoscenza di almeno una seconda lingua straniera fra tedesco, francese e spagnolo a livello non inferiore a A2. Per candidarsi è inoltre necessario essere disoccupati e residenti o domiciliati in Friuli-Venezia Giulia.

Come spiega Alessia Rosolen, assessore regionale al lavoro, «tra il 2017 e il primo semestre del 2023 sono 279 le persone che hanno partecipato ai percorsi finanziati dalla Regione per i profili di animatori, receptionist, fotografi, cuochi e addetti alle escursioni e alla vendita di pacchetti e crociere. Di questi, ben il 96,5 per cento ha ricevuto una proposta di imbarco dalla grande compagnia di navigazione. Nel periodo tra giugno e luglio 2023 sono partiti altri tre corsi per consulenti di viaggio, fotografi e addetti all'ospitalità. Inoltre, in occasione del recruiting di ottobre, l'azienda ha chiesto di aprire la ricerca per due nuove figure professionali: administration operator e graphic editor». 

Come spiega Eric Gerritsen, director public affairs di Costa Crociere ha dichiarato: «Dopo la stagione estiva, riparte la ricerca di personale in Friuli-Venezia Giulia per lavorare a bordo della nostra flotta, attraverso la formula vincente dei corsi di formazione finalizzata all'assunzione. Questi corsi rappresentano un'ottima opportunità per iniziare un percorso di carriera sulle navi Costa, perché offrono una formazione gratuita e tagliata su misura in base alle caratteristiche dei profili di cui abbiamo bisogno. Infatti, le percentuali di assunzione sono altissime, quasi del 100%, in particolare in Friuli-Venezia Giulia, una regione con la quale collaboriamo in maniera eccellente da parecchi anni».