|
adsp napoli 1
01 luglio 2022, Aggiornato alle 18,27
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Convenzione sul lavoro marittimo si aggiorna ai tempi del covid

Approvati sette emendamenti su mascherine, acqua potabile, rimpatrio, assistenza medica, connessione internet, reclutamento e decessi. Entreranno in vigore nel 2025

(IFA teched/Flickr)

Governo, marittimi e armatori hanno concordato un aggiornamento alla Convenzione internazionale sul lavoro marittimo del 2006 (ratificata dall'Italia nel 2014), alla luce dei profondi cambiamenti degli ultimi anni portati dalla pandemia.

Una riunione a Ginevra, nella sede dell'International Labour Organization (ILO), ha visto riuniti 500 delegati tra rappresentanti dei governi, sindacati e compagnie marittime, a formare un gruppo di lavoro battezzato special tripartite meeting che si è confrontato tra il 5 e il 13 maggio.

Sono stati ratificati in tutto sette emendamenti che intervengono su: mascherine, acqua potabile, rimpatrio, assistenza medica, connessione a internet, reclutamento e decessi. Entrando nei particolari, i marittimi avranno diritto a:

1. Dispositivi di protezione individuale di dimensioni adeguate, in particolare per adattarsi al numero crescente di donne di mare;
2. Acqua potabile di buona qualità e gratuita;
3. Facilitazione dei rimpatri da parte degli Stati coinvolti;
4. Assistenza medica da parte degli Stati coinvolti e facilitazione dei rimpatri per ragioni sanitarie;
5. Adeguata "connettività sociale" [connessione a internte] garantita dagli armatori e dagli Stati di bandiera;
6. Sufficienti informazioni sugli obblighi di reclutamento e collocamento per risarcire i marittimi; 
7. Decessi registrati e comunicati annualmente all'ILO con pubblicazioni pertinenti.

Questi sette emendamenti saranno presentati per l'approvazione il prossimo giugno alla Conferenza internazionale del lavoro, per entrare in vigore, se approvati, entro dicembre 2024.

Oltre agli emendamenti, lo special tripartite committee ha adottato una serie di altre risoluzioni. Una relativa al bullismo e alle molestie nei confronti dei marittimi, comprese le aggressioni e le molestie sessuali; un'altra per la creazione di un sistema di sicurezza finanziaria in caso di abbandono e un'altra ancora per garantire a tutti i marittimi adeguati mezzi di ricorso contrattuale nei confronti degli armatori.

-
credito immagine in alto
 

Tag: lavoro - marittimi