|
napoli 2
28 marzo 2020, Aggiornato alle 10,53
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1

Clerici riporta le banane a Salerno

Maxi accordo commerciale tra Clerici Logistics Group, Terminal Frutta Salerno e Dole Ocean. Un ricco traffico pari a 40mila tonnellate. Si parte il 22 gennaio


Importante successo commerciale per il gruppo Clerici, tornano le banane nel porto di Salerno grazie ad un maxi accordo commerciale tra Clerici Logistics Group (Clg), Terminal Frutta Salerno e la multinazionale Dole.
In virtù di questa intesa, siglata dopo un'intensa azione di promozione e di marketing, il gruppo guidato da Alfonso Clerici mette un primo significativo tassello della sua nuova strategia imprenditoriale che punta a valorizzare appieno l'importante rete di collegamenti che in questi anni è riuscito a mettere in piedi assieme al suo management in diverse aree del mondo.
Grazie all'intesa con la Dole, che già opera in Italia nello scalo di Livorno, il porto salernitano, attraverso il suo Terminal Frutta, gestirà un ricco traffico pari per il momento a 2 milioni di cartoni, equivalenti a 40 mila tonnellate.
In accordo con la stessa Dole, a Salerno giungeranno anche le banane targate Banaflor, provenienti dall'Ecuador.
Il contratto con la Dole ottenuto dalla Clg – spiega Clerici in una nota - costituisce una svolta particolarmente positiva sotto diversi profili, dopo alcuni anni nei quali in Italia si è verificata nel campo del terminalismo specializzato una concorrenza basata su pesanti azioni di dumping che hanno raggiunto livelli di ribasso pari al 40 % dei prezzi di mercato.
«Il contratto con la Dole - commenta Alfonso Clerici - rappresenta un importante riequilibrio nello scenario italiano della frutta letteralmente devastato da politiche dissennate di concorrenza selvaggia e consente una corretta remunerazione per un servizio di qualità».
La nuova strategia di Clerici, che punta ad un forte sviluppo delle azioni commerciali nel comporto dei prodotti deperibili su vasta scala, utilizzando i terminal disponibili esistenti in Italia e nel Mediterraneo, potrebbe in un prossimo futuro portare anche a risultati importanti per il porto di Genova.
Con l'approdo delle navi della Dole, in servizio tra il Mediterraneo ed il Centro/Sud America, il porto di Salerno offre un vantaggio competitivo agli esportatori dell'area campana e pugliese. La prima unità a scalare il porto di Salerno sarà la "Crown Jade" prevista il prossimo 22 Gennaio. Csa spa, infine, è il rappresentante in Europa della compagnia di navigazione specializzata nel trasporto di prodotti a temperatura controllata.