|
napoli 2
06 agosto 2020, Aggiornato alle 12,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Canale di Panama cambia le tariffe

La differenza di prezzo tra nave carica e scarica sarà più giusta. Sconti per gli abitué. Si parte nel 2016


Il consiglio dei ministri di Panama ha approvato la proposta di modifica dei pedaggi del suo canale internazionale, su raccomandazione del consiglio di amministrazione dell'Autoridad del Canal de Panamá. 
 
Un rinnovamento sostanziale che arriva dopo più di un anno di consultazioni. Il risultato finale è una modifica nella metodologia di applicazione dei prezzi del canale di Panama. Le tariffe entreranno in vigore dal primo aprile 2016 e terranno conto in modo più preciso delle misure della stazza e del carico, in modo da applicare una più giusta differenza tra nave carica e scarica di merce.

Per esempio, spiega l'Autoridad, alle navi per le rinfuse secche saranno applicate tariffe sia sulla base della stazza che delle tonnellate di merce trasportata. Per le gasiere si calcolano i metri cubi del carico. Per le portacontainer l'applicazione resta invariata, basata sui TEU. Stessa cosa per le navi passeggeri, che continueranno a misurarsi in cuccette o sulla base del Sistema Universal de Arqueo de Buques del Canal de Panamá (Cp/Suab).

Un'altra novità è quella che l'Autoridad ha definito la «fidelizzazione del segmento container». In pratica chi frequenta più spesso il canale avrà tariffe ridotte.