|
Porto di Napoli
18 dicembre 2018, Aggiornato alle 16,30
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Politiche marittime

Campania, intesa Direzione Marittima e Anci per la tutela del mare

Il protocollo è finalizzato anche allo sviluppo dell'economia blu (pesca, commercio e turismo)


Salvaguardia della vita umana in mare e tutela dell'ecosistema marino e dell'ambiente costiero. Sono i due importanti obiettivi enunciati in un protocollo d'intesa firmato dal Direttore Marittimo della Campania, Contrammiraglio Arturo Faraone, e dal presidente di Anci Campania, Domenico Tuccillo.

 

L'intesa raggiunta, si legge in una nota della Guardia Costiera di Napoli, rappresenta l'attuazione di un più ampio protocollo d'intesa sottoscritto nell'ottobre del 2016, alla presenza del ministro Delrio, tra l'Associazione Nazionale Comuni Italiani ed il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, con l'obiettivo di attivare ogni forma di collaborazione nelle materie di comune interesse collegate agli usi civili e produttivi del mare e dei porti.

 

Il documento, in prosecuzione di una stretta collaborazione con l'articolazione regionale di Anci, costituisce uno strumento agile e programmatico, in grado di migliorare ancor di più le sinergie istituzionali tra l'amministrazione marittima e gli enti pubblici locali, finalizzato alla tutela dell'ambiente marino e costiero lungo i litorali della regione e lo sviluppo dell'economia marittima (pesca, commercio e turismo).

 

In particolare il protocollo prevede la possibilità di collaborazione nella vigilanza a terra e in mare, la possibilità di svolgere attività di formazione per il personale nelle materie di rispettiva competenza e la massima cooperazione nello scambio di informazioni provenienti dai singoli database delle diverse amministrazioni.