|
napoli 2
09 agosto 2020, Aggiornato alle 19,47
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Cagliari, cambio al vertice della Direzione Marittima

Al Contrammiraglio Giuseppe Minotauro subentra il nuovo comandante, il Capitano di Vascello Mario Valente


La scorsa settimana è stata celebrata in Sardegna la cerimonia per il passaggio di comando della Direzione Marittima e Capitaneria di Porto di Cagliari. Al Contrammiraglio Giuseppe Minotauro è subentrato il Capitano di Vascello Mario Valente, il quale giunge nel capoluogo sardo dopo aver ricoperto, in precedenza, l'incarico di capo del 1° ufficio del reparto ambientale marino del ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Durante la cerimonia, il contrammiraglio Minotauro ha voluto ripercorrere gli episodi più significativi del suo comando, tra cui le operazioni di soccorso prestate in occasione dell'incaglio della motocisterna C-Dry Blue, a dicembre 2019, che ha impegnato la Guardia costiera nel salvataggio dell'equipaggio della nave, nella particolare costa rocciosa di Sant'Antioco.

Pettorino, nel suo discorso, ha voluto rendere omaggio all'ammiraglio Vincenzo Di Marco, direttore marittimo di Cagliari dal 2011 al 2015, scomparso il 24 giungo. Valente ha poi menzionato uno dei «grandi reparti operativi» sviluppati da Minotauro, tra i quali i Nuclei Subacquei (a Cagliari è presente il 4° Nucleo Sommozzatori), che quest'anno ha celebrato il 25esimo anniversario, e i reparti Volo, con le «importanti attività di soccorso della 4ª sezione Elicotteri Guardia Costiera di Decimomannu.

Minotauro è stato comandante a Ischia, a Torre del Greco (comandante in seconda dal 1996 al 2001, comandante dal 2001 al 2005) e a Brindisi. Prima di approdare a Cagliari nel settembre 2017, è stato vicecomandante alla Capitaneria di Napoli. Nel 2010, in qualitá di capo del IV ufficio del sesto reparto del Comando generale, ha partecipato a Manila, nelle Filippine, con la delegazione italiana, alla Conferenza diplomatica sugli standard minimi di addestramento del personale marittimo che ha determinato gli emendamenti alla Convenzione internazionale STCW. Resta a disposizione della Marina Militare in posizione di ausiliaria.