|
Porto di Napoli
17 gennaio 2019, Aggiornato alle 14,03
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Armatori

Beverello, Alilauro lavora a un hub marittimo

Dovrebbe essere operativo a settembre. 1,400 metri quadri e un servizio di monitoraggio arrivi e partenze in tempo reale


di Paolo Bosso

Salvatore Lauro, presidente della holding Lauro, preferisce chiamarlo 'hub', anche se, di fatto, è una nuova stazione marittima privata in costruzione. Si tratta dell'ex palazzina Caremar, vicino la barca-monumento di Mascalzone Latino, a via Acton a Napoli. «A breve ci consegneranno i lavori, dovremmo essere operativi per settembre», riferisce l'armatore.

La notizia arriva a margine della presentazione della rinnovata unità Celestina. Ospiterà i passeggeri che si imbarcano su una delle 19 navi del gruppo Volaviamare (Alilauro, Alilaurogruson, Alicost) che ha finanziato la ristrutturazione dell'edificio con circa 1 milione di euro. «L'investimento è maggiore se aggiungiamo i costi di allestimento, ma soprattutto la realizzazione di un 'muletto'», un centro informazioni a controllo remoto che raccoglie i dati sulle navi, segnalando in tempo reale le attese e le eventuali emergenze. Tre piani in tutto, 400 metri quadri per un totale di 1,200, più altri 500 di piazzale, con sale d'attesa, bar e negozi. Servirà i collegamenti di Volaviamare dal Beverello verso Sorrento e Ischia (Alilauro), costiera amalfitana (Alicost) e Sorrento (Gruson) con due destinazioni in una stessa giornata.

L'armatore prevede di realizzare anche corse speciali (notturne, per esempio) da Mergellina e un servizio 'Alitaxi' a chiamata con un battello da 30 posti.