|
Porto di Napoli
20 novembre 2018, Aggiornato alle 17,16
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Politiche marittime

Ammissione a Marebonus, termini e modulistica da presentare

Il Coordinamento Fai illustra i contenuti del Decreto Dirigenziale per richiedere l'incentivo al trasporto combinato marittimo


Il coordinamento Fai di Napoli, Salerno, Avellino, Caserta e Roma comunica che sulla Gazzetta Ufficiale 293 del 16 dicembre u.s è stato pubblicato il decreto dirigenziale del 13/12/2017, che fissa la scadenza e la modulistica per richiedere l'incentivo al trasporto combinato marittimo, cosiddetto "marebonus". La misura si rivolge alle compagnie armatrici in regola con i requisiti fissati dal DM 176/2017 e che le imprese di autotrasporto potranno beneficiarne degli effetti in quanto clienti delle predette compagnie. Per quanto riguarda l'impatto della misura per le imprese di autotrasporto clienti delle compagnie di navigazione beneficiarie:

- l'art. 7.5 obbliga le compagnie "a destinare annualmente a favore delle imprese clienti parte dei contributi ricevuti". Peraltro le stesse compagnie di navigazione, nella richiesta del contributo, assumono l'impegno a non aumentare le tariffe di listino al netto della componente bunker;

- il riversamento non potrà essere inferiore: al 70%, per le imprese clienti che abbiano effettuato almeno 150 imbarchi di unità di trasporto ammesse al contributo. Questa percentuale sale al 100% per i viaggi effettuati con linee di servizio marittimo in convenzione con amministrazioni pubbliche; all'80% per le imprese clienti con un numero di imbarchi minimo pari a 4000;

- condizione indispensabile per il riversamento del contributo alle imprese di autotrasporto clienti, è quello dell'esito positivo della verifica di regolarità condotta tramite il portale dell'Albo degli Autotrasportatori. In particolare, la norma obbliga le imprese armatrici ad effettuare la predetta verifica vietando, in caso di esito negativo, il trasferimento della quota di contributo all'impresa di autotrasporto interessata. In caso di consorzi, il ribaltamento è effettuato a favore del consorzio stesso.

- Il contributo è trasferito all'impresa cliente sotto forma di rimborso diretto o di sconto per successivi servizi prestati, ed è effettuato dall'impresa armatrice entro e non oltre 60 gg dal suo ricevimento. Nei successivi 30 gg, sempre l'impresa armatrice è tenuta ad inviare al Mit la documentazione diretta a comprovare il trasferimento dell'importo spettante per ciascun cliente;

- l'incentivo è concesso per il periodo 2017 – 2018 mentre, per quanto riguarda il 2019, l'operatività è stata subordinata alla presenza di idonea copertura finanziaria.