|
napoli 2
21 maggio 2019, Aggiornato alle 09,57
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Infrastrutture

Amburgo perde traffico. Colpa delle mega navi

Tarda l'approfondimento dell'Elba, così Rotterdam e Anversa si assicurano un parte dei container prima diretti allo scalo tedesco


L'arrivo di un numero maggiore di navi da oltre 20 mila teu ha comportato "uno stabile spostamento della quota di mercato" dal porto containerizzato tedesco di Amburgo ai vicini occidentali di Rotterdam ed Anversa e, in misura più limitata, a Wilhelmshaven. L'ultimo Global Port Tracker per il Nord Europa, riferiscono Theloadstar e Cisco, prevede un calo del 5,1% delle importazioni containerizzate di Amburgo nel primo trimestre di quest'anno, rispetto allo stesso periodo del 2018. 

Amburgo deve ancora pubblicare le proprie cifre definitive inerenti ai risultati produttivi per il 2018 ma al termine della fase dei primi nove mesi i volumi complessivi movimentati presso i suoi terminal container del fiume Elba sono stati in ribasso del 2,4% rispetto all'anno precedente per 6,6 milioni di teu. Inoltre, Rotterdam ed Anversa hanno visto i numeri dei propri risultati balzare verso l'alto del 5,7% e 6,8% rispettivamente nel corso dello stesso periodo. 

Il rapporto mensile, compilato dalla Hackett Associates congiuntamente allo ISL (Bremen Institute of Shipping Economics & Logistics) suggerisce che l'inizio da lungo tempo atteso dell'approfondimento dell'Elba potrebbe essere avvenuto troppo tardi per impedire che i due porti del Benelux conseguissero uno stretto controllo sul tradizionale hinterland di Amburgo.
 

Tag: porti - container