|
napoli 2
25 settembre 2020, Aggiornato alle 17,23
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Alis, Pasquale Russo (Conftrasporto) replica a Guido Grimaldi

Non si placano le discussioni intorno alla nascita della nuova associazione logistica dell'intermodalità


"Guido Grimaldi continua a gettare benzina sul fuoco di una polemica che egli stesso ha innescato". Lo dice Pasquale Russo (nella foto), segretario di Conftrasporto, secondo il quale l'animosa discussione sulla nascita di Alis (Associazione Logistica dell'Intermodalità Sostenibile, presieduta proprio da Grimaldi jr) ruota intorno a una questione di numeri e credibilità.


A proposito della neonata associazione di trasporto intermodale, precisa Russo, "Guido Grimaldi parla di 40 imprese di autotrasporto fondatrici con un relativo parco veicolare di 50mila mezzi. Ora, se ci si riferisce al numero di semirimorchi (il che mi sembra improbabile, dato che non è con questi che si determina il peso di un'associazione), siamo di fronte a un numero che supererebbe comunque la realtà. Se invece Grimaldi si riferisce ai trattori (cosa più probabile), saremmo di fronte a una media di milleduecento veicoli per ciascuna delle 40 aziende fondatrici. Alla faccia! Peccato che di 100mila imprese di autotrasporto esistenti in Italia nessuna, ma proprio nessuna, possa vantare un parco mezzi tanto nutrito".


"A proposito di imprese dell'autotrasporto ma sempre in tema di intermodalità – rincara Russo – ci piacerebbe sapere come Grimaldi pensa di risolvere la questione della posizione dominante di alcune imprese di cabotaggio marittimo e il conseguente abuso che ne potrebbe derivare proprio a danno degli autotrasportatori. È una questione che a noi di Conftrasporto sta molto a cuore e che presto sottoporremo al Governo", conclude il segretario di Conftrasporto.