|
adsp napoli 1
30 settembre 2022, Aggiornato alle 18,08
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Alimentazione da terra e rinnovabili, la scelta green del porto di Bilbao

L'Authority dello scalo iberico spera di raggiungere l'obiettivo di riduzione delle emissioni del 55% stabilito dall'Unione europea per il 2030

Il porto di Bilbao

L'Autorità Portuale spagnola di Bilbao ha deciso di fornire elettricità alle navi attraccate in porto e di installare centrali elettriche a energia rinnovabile, puntando con decisione sulla transizione energetica e la decarbonizzazione delle attività portuali. Il progetto BilbOPS implementerà la tecnologia di alimentazione elettrica in banchina (cold ironing) per consentire alle navi di connettersi alla rete elettrica durante la loro permanenza in porto, spegnendo i motori diesel ausiliari. In questo modo sarà possibile evitare emissioni di gas serra (Co2, azoto e anidride solforosa), vibrazioni e rumori dannosi per l'ambiente.

Il porto dovrebbe ridurre i gas serra del 40% e, con questo progetto e altre misure complementari, l'autorità portuale spera di raggiungere l'obiettivo di riduzione delle emissioni del 55% stabilito dall'Unione europea per il 2030. L'Autorità portuale doterà sette banchine dove attraccano le linee regolari — container, ro-ro, ro-pax, navi da crociera e la nuova banchina A5 — con gli impianti necessari per fornire energia elettrica alle navi durante la loro permanenza in porto. I motori ausiliari delle navi potranno essere spenti per mantenere in funzione comunque i servizi essenziali, come le pompe di trasferimento, i sistemi di refrigerazione, l'illuminazione o le apparecchiature di emergenza. Il repowering di tutte le banchine sarà effettuato tra il 2022 e il 2023.

Hub delle energie rinnovabili
Il piano di transizione energetica, oltre all'elettrificazione delle banchine, comporterà altre azioni connesse o complementari come la realizzazione di centrali ad energia rinnovabile nel porto stesso affinché l'energia elettrica sia di origine a zero emissioni, facendo di Bilbao un polo di energia verde.

Tre progetti genereranno energia verde:
Energia solare fotovoltaica: per ottenere 6 MW di autoconsumo, saranno forniti pannelli fotovoltaici all'interno delle dighe o controdighe.
Energia del moto ondoso: un progetto pilota sarà testato a Punta Lucero per sfruttare l'energia del moto ondoso che fornisce 1 MW e vedere la possibilità di poterlo espandere e fornire 12 MW.
Energia eolica: il porto dispone già di una centrale eolica che genera 12 MW e sta studiando il posizionamento di più turbine eoliche in strutture in cui la sicurezza dell'attracco delle navi non è ostacolata.