|
Porto di Napoli
24 settembre 2018, Aggiornato alle 17,23
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Infrastrutture

Albania trafficata, Adsp Bari vuole anticipare sbarchi e imbarchi

Task force tra le autorità del porto per anticipare di un'ora le operazioni sui traghetti


Il traffico con l'Albania da Bari è particolarmente intenso in questo periodo e il porto pugliere si sta ingolfando. Ieri il presidente dell'Autorità di sistema portuale (Adsp) dell'Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi, ha riunito le autorità di controllo. Capitaneria di Porto, Guardia di Finanza, Polizia di Frontiera, Ufficio delle Dogane e il console generale dell'Albania, Adrian Haskaj, si sono riuniti per affrontare le criticità alla base dei ritardi nelle operazioni di imbarco e sbarco da e per il Paese delle Aquile.


Tra le idee in ballo, l'anticipo di un'ora, alle ore 7, delle operazioni di arrivo e sbarco passeggeri con un'apposita ordinanza dell'Adsp sui programmi delle linee traghetti. Una misura voluta dal console di Albania e considerata idonea da tutti gli altri, per ridurre i disagi.

L'esponenziale aumento del traffico commerciale con l'Albania, con i possibili riflessi sulle attività di controllo, si legge in una nota dell'Adsp, non è l'unico fattore. Dall'incontro tecnico è emerso, infatti, che dovrebbero essere meglio regolamentati il flusso informativo degli accosti e le operazioni da svolgersi durante la permanenza in porto dei traghetti.

«Per risolvere l'atavico problema infrastrutturale che affligge il porto - spiega Griffi - ha già predisposto un progetto di ampliamento della stazione marittima. Progetto che attraversa ora la sua fase operativa, passando dalla Conferenza di servizi disposta per domani (oggi per chi legge, ndr). Verranno, inoltre, attuati i provvedimenti amministrativi richiesti dai presenti per rendere la struttura funzionale ed efficace rispetto alle esigenze rappresentate».

Ufficio delle Dogane, Polizia di Frontiera e Guardia di Finanza hanno comunque assicurato «massima celerità» nei controlli anche nel varco AC3, attualmente utilizzato solo parzialmente. Il varco AC1, invece, dopo gli interventi di adeguamento tecnologico che predisporrà l'Ufficio delle Dogane, sarà totalmente funzionale ad ospitare le operazioni di controllo.