|
adsp napoli 1
25 aprile 2024, Aggiornato alle 12,04
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Adsp Venezia non proroga concessione VTP

Confermata la scadenza naturale di maggio 2026 ma con canone ridotto. A Venezia Terminal Passeggeri la gestione degli approdi temporanei di Marghera e Chioggia


L'Autorità di sistema portuale (Adsp) dell'Adriatico Settentrionale non proroga la concessione di Venezia Terminal Passeggeri nella gestione della stazione marittima del porto di Venezia, che scadrà quindi naturalmente a maggio 2026. Lo ha deciso il presidente dell'Adsp, Fulvio Lino Di Blasio, con un apposito decreto.

La decisione rispecchia il decreto legge 103 del 2021, quello che vieta alle grandi navi da crociera di entrare nel porto di Venezia, le quali sono poi state dirottate provvisoriamente (in attesa di una nuova stazione marittima fuori il centro della città lagurane) verso Marghera e Chioggia. Con questo nuovo assetto la stazione marittima che si trova in centro città dovrà essere delocalizzata, ragion per cui un rinnovo della concessione potrebbe essere controproducente, risultando più idonea una nuova concessione futura in una nuova area, ancora da definire. Per ridurre il danno economico di Venezia Terminal Passeggeri (VTP) in questo nuovo contesto, il canone demaniale verrà ridotto di 1,5 milioni di euro per ogni annualità dal 2023 al 2026. Il decreto del presidente Di Blasio, infine, affida a VTP la gestione del servizio passeggeri presso gli attracchi temporanei di Marghera e Chioggia fino alla scadenza della concessione.

Tag: venezia