|
napoli 2
04 luglio 2020, Aggiornato alle 15,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Politiche marittime

Acque di zavorra, Maersk Tankers si prepara

La compagnia danese installa su tre petroliere un nuovo sistema di trattamento in vista di settembre 2017


La compagnia danese Maersk Tankers ha installato su tre petroliere medium range (50mila tonnellate) un nuovo sistema di gestione delle acque di zavorra con elettroclorazione ("elettrificazione" dell'acqua con processo bifase) al fine di rispettare la nuova normativa dell'International Maritime Organization (IMO) in vigore dall'8 settembre 2017. Si conta di ottenere l'omologazione da parte della United States Coast Guard entro i primi tre mesi dell'anno prossimo.

Il sistema è un Wartsila Aquarius EC BWMS, compatibile con ogni grado di salinità. L'azienda finlandese fornirà ad ognuna delle tre imbarcazioni una soluzione EC BWMS da 1500 m3 l'ora. Le prime consegne ai cantieri sono previste entro l'anno. 

«Un dialogo aperto tra i partner coinvolti ha permesso di optare per la soluzione più adeguata, garantendo così a Maersk Tankers affidabilità e minori costi di gestione per queste nuove importanti imbarcazioni», commenta l'azienda finlandese in una nota. Questi sistemi Wärtsilä sono conformi alle direttive ATEX e permettono di effettuare installazioni anche in aree a rischio. «Siamo ormai vicini alla ratifica del trattato sulle acque di zavorra dell'IMO, e la maggior parte degli armatori si sta preparando per adeguarsi alla normativa. Wartsila dispone di una consolidata esperienza e di un profondo know-how nella tecnologia di gestione delle acque di zavorra. Siamo entusiasti e orgogliosi di essere stati scelti per fornire i nostri sistemi a queste imbarcazioni», ha commentato Joe Thomas, direttore ballast water management systems di Wärtsilä Marine Solutions.