|
napoli 2
28 ottobre 2020, Aggiornato alle 21,53
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

A PSA il controllo di Genova Pra' e Sech

Con l'approvazione alla fusione terminalistica tra il gruppo di Singapore e il terminal di Calata Sanità da parte dell'Autorità di sistema portuale, PSA diventa azionista di maggioranza

Il terminal Sech di Calata Sanità, nel porto di Genova (FAI)

Contestualmente all'approvazione del Comitato dell'Autorità di sistema portuale della Liguria Occidentale alla fusione tra i terminal Psa e Sech di Genova, Psa Investments, controllata al cento per cento da PSA International, e Gruppo Investimenti Portuali (GIP) comunicano e commentano la nuova disposizione societaria.

PSA diverrà l'azionista di maggioranza della nuova società, assumendo il controllo gestionale sia di PSA Genova Prà che del terminal contenitori di Calata Sanità, il Sech. 

PSA e GIP operano ed investono in questo porto da oltre 25 anni. Nel 2008 si sono alleati in una partnership azionaria, mentre la gestione delle società PSA Genova Pra' e Sech è rimasta indipendente.

Secondo David Yang, presidente e amministratore delegato di PSA per le regioni Europa, Mediterraneo & Americhe, «questa riorganizzazione fornirà l'opportunità ad entrambi gli operatori di consolidare la loro posizione di porto gateway leader nel Tirreno Settentrionale e nodo fondamentale della filiera nazionale. Permetterà soprattutto alla nuova piattaforma logistica combinata di migliorare l'offerta di servizi alle Linee di navigazione, ai caricatori, ai ricevitori ed a tutti gli stakeholder che utilizzano Genova come porto principale per le loro importazioni ed esportazioni».

Infine, secondo Stephen Nelson, presidente di GIP e Sech, «la maggiore resilienza finanziaria ed operativa della nuova società le permetterà di affrontare le turbolenze economiche attuali e di emergerne più forte e più competitiva. Nei prossimi anni, PSA e GIP continueranno ad investire nelle proprie strutture e a migliorare la connettività dei terminal, rafforzandone la posizione competitiva sul mercato».

PSA opera principalmente nei porti di Singapore ed Anversa. Il suo portafoglio comprende una rete di oltre 50 terminal costieri, ferroviari e terrestri in 19 paesi. 

GIP è un operatore indipendente di terminal container, controllato dal 2017 dai fondi specializzati in infrastrutture InfaCapital & Infravia. Controlla e gestisce i terminal container di Livorno e quello di Terminal Darsena Toscana. Dall'inizio delle loro operazioni, i terminal GIP hanno movimentato oltre 3,5 milioni di teu verso i mercati manifatturieri e commerciali dell'Italia Settentrionale e Centrale.

-
credito immagine in alto
    

Tag: genova