|
adsp napoli 1
20 maggio 2022, Aggiornato alle 15,45
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

140 navi e mille marittimi bloccati in Ucraina

Non possono lasciare i porti per il rischio di essere colpite da mine e missili, ma anche per l'assenza di piloti

Il porto di Odessa

Sarebbero più di mille, imbarcati in 140 navi, i marittimi bloccati in Ucraina dallo scoppio della guerra. Lo ha calcolato Bloomberg.

Ad oltre dieci giorni dall'invasione del paese da parte della Russia le navi mercantili bloccate in Ucraina sarebbero circa 12 cisterniere, una petroliera, 45 rinfuse e 54 tra general cargo e portacontainer, tra le altre. Una buona parte si trovano nel porto di Odessa. Sono in pericolo le imbarcazioni e le persone che si trovano a bordo. Le unità non possono lasciare i porti, per il rischio di mine – come ha segnalato la Marina spagnola – o di essere abbattute dai missili, ma anche per l'assenza di piloti che possano guidarle fuori dai porti. 

«Tutti i porti sono bloccati», riferisce Henrik Jensen, amministratore delegato di Danica Crewing Specialists, fornitore di servizi navali.

Tag: russia