|
napoli 2
22 maggio 2019, Aggiornato alle 09,11
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Logistica

Zolfo, meno capacità per adeguamento navi. E cresce il mercato dei noli

L'analisi di Drewry che considera l'istallazione dei filtri depuratori in vista dei limiti di emissione in vigore dal 2020


Secondo Drewry, l'aggiornamento con i filtri depuratori in vista del limite allo zolfo nel 2020 potrebbe dare un temporaneo impulso alle tariffe di nolo attraverso le limitazioni di capacità l'anno prossimo. L'istituto di analisi, riferiscono Lloydsloadinglist.com e Cisco, afferma che sebbene le portacontainer dotate di questa tecnologia per la depurazione dei gas di scarico saranno in minoranza, il loro numero è in aumento.

A seconda delle dimensioni e del tipo di nave, un aggiornamento con i filtri depuratori può richiedere sino a sei settimane di tempo per essere attuato. Abbastanza tempo per indurre un impatto sulla disponibilità di slot.  "Ci si aspetta – spiega Drewry – che la nuova regolamentazione riaccenda il mercato delle demolizioni dopo un'annata al ribasso nel 2018 mediante l'eliminazione di un numero maggiore delle unità più vecchie, le navi che inquinano di più che non saranno più economiche dopo il 2020, ma ad un livello più macroeconomico – conclude Drewry – che un certo numero di traffici possa assistere all'impiego di numeri provvisoriamente ridotti l'anno prossimo dato che un numero maggiore di navi sarà posto fuori servizio a scopo di aggiornamento". 
 

Tag: armatori - zolfo