|
napoli 2
14 ottobre 2019, Aggiornato alle 10,00
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Politiche marittime

Zes e tecnologia, Assoporti e 11 porti Ue firmano carta Cina-Europa

Anversa, Rotterdam, Halifax e Zeegrugge, tra gli altri, insieme a tutti i porti italiani, firmano un documento che promuove collaborazione tecnologica, ambientale e logistica

Dai Beifang e Pino Musolino

Una piattaforma per la cooperazione internazionale tra gli scali marittimi cinesi e italiani, utilizzando le tecnologie di condivisione dei dati, navi e infrastrutture più ecologiche, ma soprattutto condividendo zone economiche speciali per defiscalizzare e incentivare il flusso logistico delle merci. È la dichiarazione d'intenti sottoscritta da Assoporti e 13 tra grandi porti e interporti, quasi tutti europei, nel corso della grande Fiera della logistica internazionale (CILF 2019) di Shenzhen, in Cina, in corso di svolgimento. L'hanno firmata Pino Musolino, presidente dell'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico settentrionale, a nome dell'associazione dei porti italiani; e Dai Beifang, deputy secretary della municipalità di Shenzhen, insieme all'Interporto Campano e 11 porti europei, più uno americano: Rotterdam, Barcelona, Danzica e Gdynia (Polonia), Amburgo (Germania), Anversa e Zeebrugge (Belgio), Riga (Lettonia), Halifax (Canada), Genova, Taranto e Valencia.

L'appuntamento fieristico, che si tiene nella ricca provincia del Guangdong dal 10 al 12 ottobre, coinvolge oltre 60 mila visitatori e mille espositori e prevede un forum specifico sulla via della seta marittima e sulla strategia portuale globale.

La carta è stata ratificata alla presenza di colleghi, manager dei porti, provenienti da tutto il mondo. Riconosce, spiega Assoporti, una grande importanza allo sviluppo delle zone franche e al collegamento industriale tra queste e i porti italiani e cinesi, al fine di promuovere i traffici internazionali e rafforzare la competitività delle rispettive economie regionali, innescando, nel contempo, un processo di contaminazione innovativa tra i diversi nodi della catena logistica mondiale.