|
adsp napoli 1
03 febbraio 2023, Aggiornato alle 13,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Yacht di lusso, a T. Mariotti la costruzione della prima nave di Aman

23 mila tonnellate di stazza, 50 suite e tanto fasto per un'unità che vede armatori Aman group insieme a Cruise Saudi. Sarà consegnata nel 2026

Il concept render della prima nave di Aman

Il cantiere navale genovese T. Mariotti costruirà la prima nave del marchio di lusso Aman, siglando un contratto con Neptune, joint venture composta da Aman Group e Cruise Saudi. La nave ha ancora il nome di progetto, "Project Sama", è rappresenta il primo investimento del neonato marchio nautica.

Che la nave sia di lusso (extra lusso, come si dice nel settore) lo si capisce dal costo, che si aggira intorno ai 500 milioni di dollari, circa la metà di quanto costa oggi realizzare una grande nave da crociera "popolare", quelle da oltre 5 mila passeggeri. Project Sama sarà lunga 183 metri con una stazza di 23 mila tonnellate. Sarà a doppia alimentazione e quando verrà consegnata, nel 2026, potrebbe rappresentare un nuovo punto di riferimento ambientale per le unità di questo tipo. Il design e gli interni saranno progettati dallo yacht designer Sinot. Cinquanta le suite, ampi gli spazi pubblici. È una costruzione praticamente tutta italiana: a occuparsi degli allestimenti interni sarà De Wave, mentre Ortec Santamaria realizzerà gli impianti elettrici.

«È per noi un privilegio avere l'opportunità di lavorare con Aman, attore di punta dell'ospitalità di alto livello», afferma Marco Ghiglione, amministratore delegato di T. Mariotti. secondo il quale la commessa è «l'ennesima dimostrazione della competenza e della capacità del made in Italy di soddisfare i desideri dei clienti più esigenti al mondo».

«Questa commessa - commenta Riccardo Pompili, amministratore delegato di De Wave - porterà valore aggiunto e opportunità di lavoro al nostro gruppo e a tutte le maestranze del territorio. Genova si conferma al vertice delle capitali europee della cantieristica grazie al know-how che è in grado di offrire agli armatori e alle compagnie che operano nel trasporto passeggeri. Ha vinto il sistema Genova: le aziende del territorio hanno dimostrato grande capacità di fare squadra per portare a casa risultati importantissimi. Desidero ringraziare il presidente dei cantieri Mariotti, Marco Bisagno, e l'amministratore delegato Marco Ghiglione, per il ruolo fondamentale che hanno avuto nella finalizzazione dell'operazione. Ora parte la grande sfida della costruzione di una nave bellissima e tra le più avanzate al mondo, simbolo della nuova tendenza del settore che sta virando verso la costruzione di unità per crociere di lusso».