|
napoli 2
24 ottobre 2020, Aggiornato alle 12,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Cultura - Logistica

Würth Italia aderisce ad Alis

Il distaccamento italiano del grande grossista tedesco del fissaggio e dell'assemblaggio entra nell'associazione logistica dell'intermodalità sostenibile

(Würth)

Würth Italia aderisce ad Alis. «Siamo davvero orgogliosi», annuncia il presidente dell'associazione che promuove la logistica e l'intermodalità sostenibile, Guido Grimaldi, parlando di un «leader mondiale nella distribuzione di prodotti e sistemi per il fissaggio ed il montaggio e punto di riferimento per il mondo dell'automotive, dell'artigianato, dell'edilizia e dell'industria, settori che la nostra associazione considera di fondamentale rilevanza per il nostro comparto e per il tessuto economico-produttivo».

Würth, 3,600 dipendenti in Italia (circa 78 mila in Italia), è un grande grossista tedesco a conduzione familiare, attivo da sessant'anni sul mercato e presente in 84 Paesi con più di 400 aziende. Distribuisce soprattutto elementi di fissaggio, prodotti chimici, componenti elettronici, mobili, accessori per l'edilizia, hardware automobilistico, gestione dell'inventario, sistemi di stoccaggio e recupero. In Italia è operativa con 170 punti vendita e attiva in tre centri logistici, a Egna (BZ), anche sede legale, Crespellano (BO) e Capena (Roma Nord). 

«Lavoriamo costantemente per mettere la tecnologia e l'innovazione al servizio degli operatori del settore logistico, in ottica di qualità, sicurezza ed affidabilità. Sono questi i valori che ci hanno permesso di entrare fin da subito in perfetta sintonia con la realtà associativa di ALIS e ci ha spinti ad intraprendere questo percorso condiviso», afferma Roberto Cavosi, direttore vendite Grandi Clienti e Progetti Speciali Würth Italia.

«L'adesione di Würth alla nostra associazione - conclude Grimaldi -  rappresenta un ulteriore segnale di sinergia e di crescita straordinaria del cluster a livello nazionale ed internazionale, così come un passo importante nella continua promozione e costruzione di una logistica sempre più innovativa, sostenibile e all'avanguardia, in grado di garantire maggiore efficienza e qualità non solo al nostro settore ma anche e soprattutto per l'intero Sistema Paese».

Tag: alis