|
Porto di Napoli
18 dicembre 2018, Aggiornato alle 16,30
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture - Logistica

Vini e formaggi dal porto di Trieste. Joint con FVG Angri-Food

Nell'area ex Wartsila un magazzino da 76 mila metri quadri dedicato ai prodotti alimentari e agricoli


Il porto di Trieste investe nell'agroalimentare. L'Autorità di sistema portuale (Adsp) dell'Adriatico orientale ha stretto un accordo col parco agroalimentare FVG Agri-Food and Bioeconomy Cluster Agency, per realizzare un terminal dedicato nell'area di Bagnoli della Rosandra. In futuro l'attività potrà anche estendersi ad altri settori, come la creazione di un terminal di biometano.

Nell'area dello storico stabilimento ex Wärtsilä, acquisita di recente dall'Interporto di Trieste, sono in corso di progettazione alcuni spazi per lo stoccaggio e l'organizzazione delle spedizioni alimentari refrigerate, che in una prima fase saranno per lo più vino, latte e formaggio. Si tratta di un primo nucleo di duemila metri quadri di celle a temperatura controllata, su un totale di 76 mila metri quadri di magazzini e 150 mila di piazzali, comprensivi di raccordo ferroviario collegato con la stazione di Aquilinia, che la società Interporto di Trieste ha a disposizione per sviluppare attività logistiche e manifatturiere.

«Trieste è un hub che fa sistema con le infrastrutture regionali e continua a puntare all'eccellenza della sua offerta», spiega il presidente dell'Adsp, Zeno D'Agostino. «Abbiamo deciso – continua - di avvalerci del supporto e dell'esperienza del Cluster Agroalimentare FVG, anche in vista della creazione di una nuova area dedicata al settore food nel nostro scalo, a cui stiamo lavorando». 

L'Agenzia di sviluppo del cluster agroalimentare supporterà l'Adsp giuliana. «L'obiettivo – spiega il presidente dell'Agenzia, Claudio Filipuzzi - è quello di sviluppare un'attività sinergica volta a raccordare le nuove infrastrutture logistiche e operative alle catene del valore territoriali con proposte innovative sia dal punto di vista industriale che commerciale».