|
adsp napoli 1
09 dicembre 2022, Aggiornato alle 10,17
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Verso la Zona logistica semplificata di Venezia-Rodigino. Intesa Regione-governo

Firmato protocollo tra il governatore Zaia e la ministra Carfagna. Entro luglio, nell'area di Porto Marghera e Polesine, un'area in cui semplificare l'attività d'impresa

La ministra per il Sud, Mara Carfagna, firma il protocollo d'intesa con il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, Roma, 24 gennaio 2022

Nasce la Zona logistica semplificata del porto di Venezia-Rodigino, o perlomeno si poggiano le sue basi. Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha sottoscritto oggi a Roma con la ministra per il Sud, Mara Carfagna, un protocollo d'intesa per la sua istituzione.

L'accordo stabilisce che entro i prossimi tre mesi verranno definite le procedure con cui realizzare questo tipo di area logistica, per istituirla a tutti gli effetti entro i prossimi sei mesi. 

La zona logistica semplificata permette alle imprese di trasporto di ottenere autorizzazioni e licenze in modo più veloce rispetto ai tempi previsti normalmente per legge. Avviare un'attività, spostare particolari tipi di merce, ottenere nuovi spazi, riformulare alcune aree di movimentazione: la ZLS dovrebbe riuscire a velocizzare tutte queste cose. A differenza della Zona economica speciale, la Zona logistica speciale (ZLS) non gode di benefici fiscali, come il credito d'imposta. 

La sottoscrizione del protocollo di oggi tra Zaia e Carfagna fa seguito all'invio del 6 agosto scorso al presidente del Consiglio della proposta di istituzione e del piano di sviluppo strategico della ZLS di Venezia-Rodigino, dove si stimava nuova occupazione per 177 mila posti di lavoro, un incremento delle espostazioni del 40 per cento, un aumento del traffico portuale dell'8,4 per cento, con investimenti economici di 2,4 miliardi di euro nell'arco di un decennio.

Per l'assessore allo Sviluppo economico del Veneto, Roberto Marcato, la ZLS «darà la possibilità a zone come quelle di Porto Marghera e del Polesine di avere una prospettiva di crescita davvero solida e significativa».

Tag: economia