|
adsp napoli 1
20 aprile 2024, Aggiornato alle 20,22
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Veicoli industriali, il mercato arranca nel 2024

Le immatricolazioni sono sostanzialmente in linea con i dati dell'anno scorso. Le associazioni di categoria chiedono l'istituzione di un Fondo ad hoc


Nel mese di febbraio, il mercato dei veicoli industriali ha evidenziato una modesta crescita (+2,1%), con un totale di 2.257 veicoli registrati rispetto ai 2.211 dello stesso periodo dell'anno precedente. I dati sono forniti dal centro studi e statistiche dell'Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autovetture Estere). Analizzando le diverse categorie di peso, si osserva un incremento delle immatricolazioni sia per i veicoli leggeri fino a 6 tonnellate, che segnano un avanzo del 47,7%, sia per i mezzi medio-leggeri nella fascia di peso compresa tra le 6,01 e le 15,99 t, in positivo a +18,6%. Al contrario, risultano in flessione i veicoli pesanti di massa uguale o superiore a 16 t, che perdono quasi 30 unità rispetto a febbraio 2023 (-1,5%).

Paolo A. Starace, presidente della Sezione Veicoli Industriali dell'Unrae, commenta così i dati del mercato: "Come già anticipato a più riprese, dobbiamo constatare nostro malgrado che le previsioni negative per il 2024, influenzate da un prolungato calo della domanda, hanno iniziato a manifestarsi. Nel complesso, il risultato registrato a febbraio dal mercato è piuttosto modesto e desta forte preoccupazione la flessione del comparto dei veicoli pesanti".

"In tal senso, ribadiamo ancora una volta l'invito all'Esecutivo a considerare la proposta condivisa ed elaborata dalle principali associazioni di categoria dell'autotrasporto e dell'automotive per l'istituzione di un Fondo ad hoc pluriennale, sulla quale preoccupa tuttavia l'assordante silenzio delle Istituzioni", sottolinea Starace.