|
napoli 2
18 giugno 2021, Aggiornato alle 17,30
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Tutto il network italiano di Maersk+Msc

La compagnia danese spiega in un comunicato tutte le toccate dei servizi che rientrano nell'alleanza 2M


Sabato 17 gennaio, con la partenza della portacontainer Zambia dal terminal MCT di Gioia Tauro sul servizio TA6 fra l'Italia (Gioia Tauro, Napoli e La Spezia) e il Golfo del Messico, si inaugura ufficialmente l'est-west network di Maersk Line in Italia. Alla partenza di Zambia seguirà, sempre da Gioia Tauro, la portacontainer Sealand Illinois sul servizio TA5 che collegherà cinque porti italiani (Gioia Tauro, Napoli, Livorno e La Spezia) alla costa est degli Stati Uniti.
Contemporaneamente, nel corso di questa e delle prossime settimane, stanno entrando in rotazione in Estremo Oriente le navi che opereranno sui tre servizi (AE11, AE20 e AE12) fra l'Asia e l'Italia. Il network westbound verrà operato con navi mediamente più grandi rispetto al passato, diminuendo così emissioni e consumi di Co2. 
«Per quanto riguarda l'Italia, 2M rappresenta un sensibile miglioramento dell'offerta di Maersk Line per i clienti italiani» afferma il managing director Maersk Italia Orazio Stella. «Le otto rotazioni settimanali, di cui quattro della precedente struttura – spiega – confermano il nostro impegno sull'Italia, paese nel quale negli ultimi anni siamo tornati a crescere più rapidamente rispetto al mercato nel suo complesso».

I numeri del East West network in Italia
•14 toccate settimanali nei porti italiani di cui: due a Genova, quattro a La Spezia, una a Livorno, due a Napoli, quattro a Gioia Tauro, una a Trieste.
 
• Due servizi diretti dall'Italia per gli Stati Uniti, con una copertura nuova: cinque porti in Italia (Gioia Tauro, Napoli, Livorno, La Spezia e Genova, dieci porti negli Stati Uniti e due in Messico, per totale di 48 corridoi settimanali in entrambe le direzioni).
 
• Tre toccate settimanali nei porti liguri (due a La Spezia e una a Genova) su due servizi da/per l'Estremo Oriente con 43 corridoi settimanali, a cui verrà connesso un più ampio network
ferroviario per le principali aree del nord Italia (Lombardia, Emilia Romagna, Triveneto).
 
• Corridoi diretti da/per l'Italia da tutti i porti principali in Estremo Oriente (Cina, Corea del Sud, Sud Est Asia).
 
• Quattro toccate settimanali a Gioia Tauro sui servizi AE20 (import dall'Asia) e AE11 (export per l'Asia), TA5 e TA6 da/per gli Stati Uniti con due nuove connessioni ferroviarie da/per Nola e Bari, a rinforzare la posizione di Maersk Line in Sud Italia.