|
napoli 2
24 ottobre 2020, Aggiornato alle 12,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture - Logistica

Trieste è il primo porto ferroviario d'Europa

Movimenta oltre la metà delle sue merci su treno. Risultato frutto di anni di investimenti da centinaia di milioni. Oggi è l'unico scalo commerciale italiano dotato di una direzione ferroviaria

Zeno D'Agostino, presidente dell'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico Orientale

Trieste ha raggiunto un buon livello di movimentazione di merci su treno, arrivando ad essere il porto in Europa che ne movimenta di più in rapporto al suo tonnellaggio totale, pari a oltre la metà. Lo ha affermato Zeno D'Agostino, presidente dell'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico Orientale - e da poco a capo del nuovo dipartimento digital-logistico del ministero dei Trasporti  – nel corso di un convegno su logistica e mobilità tenutosi sabato a Trieste.

Sulla base degli ultimi dati Eurostat, il porto giuliano si piazza nono in Europa per traffico complessivo, davanti al porto di Barcellona e dietro Valencia. E attualmente ben il 56 per cento di questo volume, che negli ultimi sei mesi è stato di 27,8 milioni di tonnellate, è entrato o uscito dal porto via treno. «Non si fa nulla se non si utilizza il treno», afferma D'Agostino, che dirige un porto che ha investito negli ultimi anni circa 200 milioni di euro per rinnovare le infrastrutture ferroviarie, parallelamente a una nuova architettura societaria che vede crescere le quote dell'Autorità portuale per quel che concerne la logistica su ferro. «D'altro canto - conclude - siamo l'unica autorità portuale nazionale a essere dotata di una direzione ferroviaria. Ci sono pressioni enormi da parte di Usa e Cina, con l'Ue che se vorrà dire la sua dovrà puntare tutto sullo sviluppo delle tecnologie».

Tag: trieste - ferrovie