|
napoli 2
12 luglio 2020, Aggiornato alle 08,32
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Trenitalia, aumenti dimezzati per l'Alta Velocità

Rincari tra il 17,7 e il 5 per cento, la metà rispetto a quanto previsto in precedenza. A giugno si conclude il tavolo su welfare e contratti di servizio


Aumenti degli abbonamenti Alta Velocità (AV) dimezzati e rimborso della differenza a chi l'ha già acquistato. È la misura transitoria adottata da Trenitalia in attesa delle soluzioni definitive che arriveranno a giugno da un tavolo tecnico. Prezzi più o meno dimezzati rispetto al 35 per cento di rincari annunciati in precedenza che avevano attirato diverse critiche, anche dal governo. Ora oscillano tra il 17,5 e il 5 per cento, a seconda della tipologia. Confermate le riduzioni degli abbonamenti per la fascia 9-17.

I nuovi prezzi degli abbonamenti

Roma-Napoli
• Lun-Ven, senza limiti di orario | 391 euro (+10%)
• 7 giorni, senza limiti di orario | 418 euro (+17,5%)

• Lun –Ven, 9-17 | 303 euro (-15%) 
• 7 giorni, 9-17 | 338 euro (-5%) 

Torino-Milano
• Lun-Ven, senza limiti di orario | 374 euro (+10%)
• 7 giorni, senza limiti di orario | 399 euro (+17,5%)

• Lun –Ven, 9-17 | 289 euro (-15%) 
• 7 giorni, 9-17 | 323 euro (-5%) 

Firenze-Bologna
• Lun-Ven, senza limiti di orario | 246 euro (+10%)
• 7 giorni, senza limiti di orario | 263 euro (+17,5%)

• Lun –Ven, 9-17 | 190 euro (-15%) 
• 7 giorni, 9-17 | 213 euro (-5%)

Le revisioni di prezzo saranno in vigore con gli abbonamenti di marzo, acquistabili da metà febbraio. I viaggiatori che hanno già acquistato o acquisteranno il titolo di viaggio per il mese di febbraio potranno chiedere un rimborso della differenza «con tempi e modalità che Trenitalia comunicherà quanto prima», precisa in una nota l'azienda. «Il nuovo provvedimento - continua - concretizza la volontà di apertura annunciata martedì scorso dall'amministratore delegato delle FS Italiane, Renato Mazzoncini, durante l'audizione in Commissione Lavori Pubblici del Senato. Tra soluzioni proposte da FS Italiane c'è la possibilità di inserire in un contratto di servizio alcuni collegamenti AV in orario pendolare. Contemporaneamente attivare strumenti di welfare per i pendolari, magari ispirandosi ai modelli degli altri paesi europei. Tutto questo dovrebbe essere deciso entro giugno dal tavolo interministeriale in corso.

I nuovi prezzi dell'Alta Velocità, condivisi con il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, sono stati annunciati mercoledì scorso da Barbara Morgante, amministratore delegato di Trenitalia, nel corso dell'incontro con la Commissione Infrastrutture, Mobilità e Governo del territorio della Conferenza delle Regioni e Province Autonome, coordinata dal vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola.