|
adsp napoli 1
03 ottobre 2022, Aggiornato alle 18,36
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Treni merci Cina-Europa, interscambio annuale vicino ai mille miliardi

Con dieci giorni di anticipo rispetto all'anno scorso, è stato raggiunto il traguardo simbolico dei diecimila treni in westbound. I dati di China State Railway

(Doo Ho Kim/Flickr)

Sono oltre diecimila i treni merci movimentati tra la Cina e l'Europa nel 2022. Il traguardo simbolico, rende noto China State Railway Group, il gestore di stato con in mano la quasi totalità del traffico cargo ferroviario eurasiatico westbound, è stato raggiunto domenica scorsa, 21 agosto, con dieci giorni di anticipo rispetto al 2021, cosa che denota la crescita costante di questo corridoio commerciale che fino a qualche anno fa movimentatava volumi estremamente più bassi di quelli attuali.

In tutto, 10 mila treni hanno trasportato, tra gennaio e la fine di agosto di quest'anno, 972 mila TEU, in aumento del 5 per cento sullo stesso periodo del 2021. Il primo servizio di China State risale a marzo 2011, un Chongqing-Duisburg. Oggi sono 82 le rotte attive, che passano per 200 città e 24 stati. Una rete di trasporto per 50 mila tipologie di merci racchiuse in 53 categorie, calcola il gestore cinese, di cui le quote maggiori sono occupate dall'abbigliamento, le parti di automobili e l'elettronica di consumo.

Grazie alla costante aggiunta di infrastrutture, cioè binari e stazioni, la rotta ferroviaria merci tra Cina ed Europa è aumentata quest'anno del 20 per cento circa nel volume medio, mentre quella tra Europa e Cina di circa il 40 per cento. Nel 2021 in Unione europea il valore di scambio ha raggiunto gli 829 miliardi di dollari, nonostante il brusco rallentamento economico causato dalla pandemia l'anno prima. Nella prima metà di quest'anno il valore di scambio è di oltre 400 miliardi.

Tag: ferrovie - cina