|
napoli 2
24 ottobre 2020, Aggiornato alle 12,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Tre quarti delle navi demolite in Asia meridionale

Shipbreaking Platform pubblica il nuovo numero del South Asia Quarterly Update


Sono state 166 le navi demolite nel primo trimestre del 2020. Di queste,126 sono state smantellate sulle spiagge dell'Asia meridionale (il 76%), con metodi dannosi per i lavoratori e l'ambiente. Tra gennaio e marzo, inoltre, quattro lavoratori hanno perso la vita e sette sono rimasti gravemente feriti durante la demolizione di navi in Bangladesh. I dati emergono dal nuovo numero del South Asia Quarterly Update, il bollettino pubblicato online dalla ong Shipbreaking Platform.

Tra i lavoratori deceduti, l'associazione ricorda Mizanur Rahman, precipitato da grande altezza (aveva iniziato a lavorare come demolitore solo quattro giorni prima) e i fratelli Sumon Das (45 anni) e Nironjon Das (48), morti mentre respiravano gas tossici.