|
napoli 2
18 settembre 2020, Aggiornato alle 15,34
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Tre concorrenti per il 66% di Porto 2000

Si chiude l'offerta d'acquisto. Partecipano Creuers del Port de Barcelona, CFG Cruise & Ferry Group e la cordata Sinergest Olbia, Moby e Marinvest


Porto di Livorno 2000, società che gestisce i servizi di accoglienza ai crocieristi dello scalo toscano, fa un passo in avanti nella gara per la cessione delle quote di maggioranza. Alle 12 sono infatti scaduti i termini per la presentazione delle offerte di acquisto e la notizia è che ad essere scese in campo sono tre delle quattro cordate che a ottobre dell'anno scorso si erano fatte avanti per contendersi il 66 per cento della società oggi controllata al 78 per cento dall'Autorità portuale di Livorno e al 22 per cento dalla Camera di Commercio.

Il primo raggruppamento è costituito dalla Creuers del Port de Barcelona, che partecipa alla gara con una quota pari all'80 per cento. Il terminalista catalano ha presentato l'offerta in partnership con il Tour Operator Aloschi Bros e con la società Bassani Adriatico Srl (entrambi partecipano ciascuna con una quota del 10 per cento).

Una seconda cordata vede affiancate alla società che gestisce il terminal passeggeri di Olbia, la Sinergest Olbia (quota di partecipazione 60%), la compagnia di navigazione Moby (5%), il terminalista labronico LTM (10%) e la Marinvest (25%).

Infine, il terzo player di riferimento è il CFG Cruise & Ferry Group. La conglomerata partecipa da sola ma è supportata da due imprese ausiliarie: la Grimaldi Euromed e Costa Crociere.

A questo punto, dopo aver verificato la regolarità dell'invio delle offerte, il rispetto delle disposizioni generali e di quelle speciali contenute nel bando (o nella lettera di invito) e nel disciplinare di gara, la stazione appaltante, tramite una commissione i cui componenti verranno nominati a breve, provvederà ad aprire i plichi delle diverse offerte in una seduta aperta ai concorrenti fissata per il 19 ottobre alle ore 11.