|
adsp napoli 1
09 dicembre 2022, Aggiornato alle 10,17
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Traffico merci porti campani: nel primo trimestre guadagna Napoli, perde Salerno

Dati positivi per entrambi gli scali nella movimentazione di passeggeri e crocieristi


Salerno perde, Napoli guadagna. Questo, in estrema sintesi, il bilancio delle merci movimentate nel primo trimestre di quest'anno nei principali porti amministrati dall'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale. La movimentazione complessiva ha raggiunto i 7,9 milioni di tonnellate di merci, con un calo dello 0,5% rispetto al primo trimestre del 2021.

Il lieve calo riscontrato è sostanzialmente determinato dalla flessione del 12,5 per cento delle merci movimentate dal porto di Salerno (3,5 milioni di tonnellate contro le 4 milioni di tonnellate del 2021). La movimentazione delle merci allo sbarco è stata pari a 1,9 milioni di tonnellate (-5,3%), quella all'imbarco di 1,6 milioni di tonnellate (-19,8%). Le rinfuse solide sono aumentate del 6,1 per cento, mentre le merci varie sono diminuite del 12,9 per cento, con i rotabili che hanno perso l'11,5 per cento. Giù anche le merci containerizzate (-15,3%) totalizzate con una movimentazione di container pari a 91mila teu (-12,9%) e 301 mila tonnellate di altri carichi (-12,7%).

Nel porto di Napoli, il traffico ha invece registrato una crescita dell'11,6% essendosi attestato ad oltre 4,4 milioni di tonnellate. Le merci varie movimentate sono state pari a 2,7 milioni di tonnellate (+7,2%), di cui 1,7 milioni di tonnellate di carichi in container (+4,9%), pari a 168 mila TEU (+6,8%), e un milione di tonnellate di carichi ro-ro (+11,2%). Il volume delle rinfuse liquide è stato del 14,9 per cento superiore e quello delle rinfuse secche del 34,8 per cento superiore.

Dati positivi nel settore dei passeggeri per entrambi gli scali campani. Il porto di Napoli ha chiuso il primo trimestre del 2022 con 612 mila passeggeri dei servizi marittimi di linea (+79,7%) e con 26 mila crocieristi (+115,6%), mentre nel porto di Salerno i passeggeri dei servizi regolari sono stati 18 mila (+2,2%) e i crocieristi, che nel primo quarto dell'anno scorso erano pari a zero per la pandemia, hanno raggiunto le 4 mila unità.

Per maggiori informazioni, rimandiamo alle tabelle dell'autorità portuale della Campania.
 

Tag: porti - bilanci - napoli