|
napoli
22 febbraio 2019, Aggiornato alle 11,39
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat
Logistica

Traffici nei porti campani crescono ad agosto

Sia Napoli che Salerno hanno registrato una movimentazione di merci e passeggeri nettamente superiore rispetto allo stesso periodo del 2017


Con i dati del mese di agosto, l'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale continua a registrare una significativa crescita dei traffici nei due principali scali campani. Per i porti di Napoli e Salerno considerati nell'insieme, durante i primi otto mesi dell'anno, in confronto con l'analogo periodo dell'anno precedente:

- il numero dei passeggeri locali e traghetti cresce del 3,4%;
- i passeggeri delle crociere aumentano del 14,1%;
- il traffico contenitori/teu crescono del 5%;
- il traffico delle rinfuse liquide aumenta del 4,6%.

L'unico segmento che registra una flessione nei volumi è il segmento del traffico ro-ro, con una diminuzione del 7,5% nei primi otto mesi rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente, ma comunque con una ripresa rispetto alla performance dei primi quattro mesi, che aveva segnato un arretramento del 10,6% rispetto allo stesso periodo del 2017.

La dinamica distinta dei due scali
Se andiamo ad osservare la dinamica distinta tra i porti di Napoli e Salerno, verifichiamo in particolare che nei primi otto mesi del 2018, rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente, il traffico dei passeggeri nel segmento delle crociere cresce nello scalo partenopeo del 13,1%, mentre nel porto di Salerno aumenta del 26,3%. Di converso, Napoli segna un aumento del 6,5% dei container/teu, rispetto ad una crescita di Salerno pari al 3,2%. A Salerno particolarmente positiva continua ad essere la crescita delle rinfuse solide, con un robusto 29% di aumento rispetto al 2017.

Fonte immagine: Maphill

Tag: porti