|
adsp napoli 1
25 febbraio 2024, Aggiornato alle 18,24
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Tonfo di Maersk nel secondo trimestre

I ricavi sono calati del 40 per cento, a conferma di un mercato che si è lasciato alle spalle l'euforia della domanda e delle tariffe di trasporto

(maersk.com)

Tonfo dei ricavi di AP Moller-Maersk nel secondo trimestre dell'anno. Come riporta il gruppo logistico danese, i volumi di trasporto e le tariffe inferiori rispetto all'euforia degli ultimi anni hanno portato a ridimensionare il bilancio. I ricavi si sono attestati a 13 miliardi di dollari, in calo di circa il 40 per cento rispetto ai 21,7 miliardi del secondo trimestre del 2022. Sono risultati negativi ma ampiamente previsti dagli analisti di mercato.

La redditività è rimasta solida al 12,4 per cento, sebbene significativamente inferiore rispetto al secondo trimestre, straordinariamente forte, del 2022. Riflettendo la forte performance del primo semestre, Maersk alza le sue prospettive finanziarie e ora prevede un EBITDA tra i 9,5 e gli 11 miliardi (8-11 miliardi nel secondo trimestre 2022), un EBIT tra i 3,5 e i 5 miliardi (2-5 miliardi) nonostante l'indebolimento delle prospettive di mercato del secondo semestre.

Le entrate del solo trasporto marittimo sono passate da 17,4 miliardi a 8,7 miliardi, a causa di una diminuzione delle tariffe di nolo e dei volumi caricati. Il mercato del trasporto containerizzato risente la riduzione della domanda, guidata da una significativa correzione delle scorte, in particolare in Nord America e in Europa.

I ricavi del settore logistico sono relativamente stabili a 3,4 miliardi, circa 100 mila dollari in meno rispetto al secondo trimestre 2022. Il segmento è stato inoltre influenzato dalla diminuzione dei volumi a causa del continuo destoccaggio e della minore domanda da parte dei consumatori, nonché delle tariffe basse. Come per il trasporto via mare, anche per le attività logistiche (che ne sono correlate) si prevede che la domanda di mercato continuerà ad essere contenuta.

I ricavi nei terminali sono scesi a 950 milioni di dollari da 1,1 miliardi di dollari e sono stati influenzati dalla normalizzazione dei ricavi di stoccaggio e dalla riduzione dei volumi a causa della minore domanda dei consumatori e della minore congestione in Nord America. Il forte controllo dei costi ha contribuito a mantenere una solida performance finanziaria.

-
credito immagine in alto

Tag: maersk