|
napoli 2
10 luglio 2020, Aggiornato alle 21,29
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Taglio lamiera per la prossima nave Finnlines

Prima di una serie di tre ro-ro ibride. In aggiunta ad altre due "Superstar" (più grandi), portano l'investimento della compagnia finlandese a mezzo miliardo di euro

Un ingegnere aziona la macchina per il taglio della lamiera

Con il taglio della lamiera nel cantiere cinese di Nanjing Jinling. è iniziata la costruzione della prossima unità della compagnia finlandese Finnlines, parte del gruppo Grimaldi. Il programma di costruzione continua come previsto, includendo in tutto tre nuove navi ro-ro a propulsione ibrida per garantire le emissioni più basse di anidride carbonica. Oltre ai sistemi a batteria al litio, già utilizzate in altre unità del gruppo napoletano e che consentono manovre in porto a zero emissioni, saranno dotati di motori con gli ultimi sistemi di abbattimento delle emissioni e di scafi che riducono ulteriormente la resistenza dell'acqua. Avranno la più alta ice class finlandese/svedese, così da potersi muovere anche nel freddo inverno nordeuropeo a pochi passi dal circolo polare artico.

La prima nave ro-ro dovrebbe essere operativa dal prossimo anno, le altre due nel 2022. Inoltre, Finnlines ha anche ordinato due navi classe "Superstar", particolarmente grandi, per un investimento complessivo (cinque nuove navi) di 500 milioni di euro.

«Modernizzeranno ulteriormente la nostra flotta e ci offriranno il minor consumo di carburante ed emissioni possibili. Saranno le navi ro-ro più innovative ed efficienti al mondo. Continuiamo a investire in operazioni sostenibili della nostra flotta», ha detto in una nota Emanuele Grimaldi, amministratore delegato di Finnlines.

Dettagli tecnici della nave
Lunghezza 238 metri
Larghezza 34 metri
Stazza (DWT) 17,500 tonnellate
Capacità di carico 5,800 metri lineari e 5,600 metri quadri di ponti auto, circa 300 teu di capienza
Particolarità la parte superiore del serbatoio e il ponte principale sono sagomati con paratie rinforzate e privi di colonne portanti così da aumentare ancora di più lo spazio di carico.