|
napoli 2
17 ottobre 2021, Aggiornato alle 18,14
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Infrastrutture

Taglio lamiera per Finnsirius, prossima ammiraglia Finnlines

Prima di due grandi ro-pax, pronte nel 2023, da impiegare tra Finlandia e Svezia. Sono piccole navi da crociera con ampi spazi a bordo

Una lamiera di Finnsirius pronta per essere tagliata, Weihai, Cina, 1 giugno 2021

La costruzione del primo ro-pax classe "Superstar" di Finnlines è iniziata. Martedì scorso a Weihai, provincia di Shandong, sulla costa orientale della Cina, la tradizionale cerimonia di taglio della lamiera per Finnsirius, la prossima unità della compagnia finlandese, da costruire al China Merchants Jinling Shipyard.

È la prima di due unità gemelle, l'altra si chiamerà Finncanopus. Rientrano in un piano da 500 milioni di euro per due ro-pax e tre ro-ro ibride operative a luglio e dicembre 2023 tra Finlandia e Svezia. Saranno le più grandi della flotta, ammiraglie, con una stazza lorda di quasi 70 mila tonnellate, lunghe 235 metri, con una capacità di carico sarà di 5,100 metri lineari e 1,100 passeggeri, 200 auto, 290 rimorchi (o 250 mezzi pesanti).

Sono dotate di automooring, che velocizza l'ormeggio tramite sistemi automatici di aggancio direttamente alla banchina. Sono predisposte per il cold ironing, l'alimentazione elettrica di terra, e varie accortezze per risparmiare il consumo di energia e carburante, come l'abbattimento del consumo di carta tramite la digitalizzazione di quante più cose possibili utilizzando gli schermi. Saranno piccole navi da crociera, con ampi spazi a bordo per la ristorazione, lo shopping, il duty free, un centro benessere, una palestra, uno studio di yoga.

«Vogliamo guidare lo sviluppo di servizi ro-ro e ro-pax di alta qualità nel Mar Baltico», afferma Emanuele Grimaldi, CEO di Finnlines, «le nuove navi Superstar e il nostro intero programma Newbuilding assicurano che siamo in grado di continuare a offrire servizi di prim'ordine ai nostri clienti. Abbiamo effettuato importanti investimenti per rinnovare e sviluppare la nostra flotta in modo più sostenibile, utilizzando le ultime tecnologie e le innovazioni ecologiche disponibili e continueremo a farlo».