|
napoli 2
30 luglio 2021, Aggiornato alle 18,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Stretto, tecnologia InfoShip sulle navi Caronte & Tourist

Progettato un modulo "pensante" per decidere quando entrare in bacino di carenaggio


Un modulo "pensante" per decidere quando entrare in bacino di carenaggio. È una delle novità tecnologiche alla base dell'accordo fra il gruppo Caronte & Tourist Spa e la società IB, leader nei sistemi di automazione e controllo remoto delle flotte guidata da Giampiero Soncini. La collaborazione prevede in particolare il coordinamento di tutti i processi di manutenzione ordinaria, straordinaria e preventiva sugli apparati di bordo della nave, attraverso il controllo in remoto e l'analisi dei processi, ma specialmente – come detto – il lancio del modulo Drydock che consente all'armatore di decidere e ottimizzare i tempi dell'entrata delle navi in bacino di carenaggio e la gestione di panificazione operativa e finanziaria a monte di questa operazione. Il tutto sulla base del concetto per cui "ship in dry-dock is a ship out of service".

Formalmente si tratta di una conferma della collaborazione già in essere da 15 anni per manutenzione, inventario e acquisti, che in, in virtù della nuova intesa, si arricchisce delle funzioni di planning, aggiungendo un'interfaccia tra i due moduli che saranno parzialmente utilizzati sul cloud. L'installazione di InfoSHIP su flotta sarà ibrida: alcune unità avranno il sistema installato a bordo, altre opereranno in cloud senza il sistema installato a bordo.

Attraverso questa intesa i due gruppi entrano con decisione in un'area di radicale innovazione tecnologica e quindi di digitalizzazione dei processi di gestione di una flotta che ha esigenze del tutto particolari come quella di Caronte & Tourist fondata e sviluppatasi per garantire i servizi nello  Stretto di Messina, ma oggi leader nei servizi di trasporto nel Mediterraneo e, con l'attivazione della rotta Messina - Salerno di Autostrade d'Amare, diventata punto di riferimento nei collegamenti via mare per il centro e il sud Italia e caratterizzata dall'adozione di soluzioni gestionali innovative anche dell'interfaccia mare-terra.