|
adsp napoli 1
01 luglio 2022, Aggiornato alle 18,27
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Soccorso in mare, continua la cooperazione tra Capitanerie e Ordine di Malta

Va avanti da quindici anni e garantisce alla Guardia costiera il supporto specializzato dell'antico ordine, non solo in mare ma anche nei laghi. Rinnovato il protocollo d'intesa

Il comandante generale delle Capitanerie, Nicola Carlone, e il presidente del Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta, Gerardo Solaro del Borgo

È stato rinnovato stamattina, a Palazzo Magistrale a Roma, sede dell'Ordine di Malta, il protocollo d'intesa fra la Guardia Costiera e il Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta (CISOM) per l'assistenza e il primo soccorso sanitario nell'ambito delle attività di ricerca e soccorso in mare.

A sottoscrivere il nuovo protocollo - alla presenza del Gran Cancelliere Albrecht Freiherr Von Boeselager e dell'ambasciatore dell'Ordine di Malta, Stefano Ronca - Gerardo Solaro del Borgo, presidente del CISOM e il comandante generale delle Capitanerie, Nicola Carlone.

Un accordo che va avanti da quindici anni. «La conferma di una sinergia operativa e di intenti che vuole essere consolidata e rafforzata», commenta Carlone. «Forte di una struttura internazionale capace di operare in tutto il bacino del Mediterraneo, il CISOM potrà dare un concreto supporto alle operazioni della Guardia Costiera, potendo salvare quindi molte vite umane».

A livello nazionale questa rete di soccorso garantirà un supporto alla Guardia Costiera, non solo in mare ma anche nei laghi maggiori, curando anche la formazione specialistica.