|
adsp napoli 1
25 febbraio 2024, Aggiornato alle 18,24
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Semestre porti della Campania, solo rotabili e passeggeri in positivo

Tra gennaio e giugno il traffico complessivo è in calo del 3,8 per cento. Leggera flessione delle rinfuse liquide, consistente invece quella dei container. I dati dell'autorità di sistema portuale

Il molo Beverello del porto di Napoli (Hervé Simon/Flickr)

Nei primi sei mesi del 2023 i porti di Napoli e Salerno hanno movimentato più di 15 milioni di tonnellate di merci, corrispondenti al 3,8 per cento in meno rispetto al primo semestre del 2022. 

Entrando nel dettaglio delle varie tipologie merceologiche trasportate, le rinfuse solide (dry bulk) hanno registrato una movimentazione pari a 955.094 tonnellate, circa l'1,1 per cento in meno rispetto allo stesso periodo del 2022. 

Le rinfuse liquide (liquid bulk) movimentate nello scalo napoletano hanno raggiunto 2.794.066 tonnellate, circa l'1,5 per cento in meno rispetto all'anno precedente. 

Il traffico container dei porti dell'Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Centrale si attesta sui 482.998 TEU, pari al 10,3 per cento in meno rispetto all'anno precedente. Distinguendo la movimentazione container tra i due porti di Napoli e Salerno, lo scalo napoletano ha registrato un -14,4 per cento (303.805 TEU) rispetto al 2022 mentre lo scalo di Salerno ha riportato un decremento del 2,5 per cento (179.193 TEU) rispetto al 2022. 

Il traffico ro-ro per il porto di Napoli si attesta su un aumento del 15,8 per cento rispetto al primo semestre 2022 con 255.704 veicoli movimentati, mentre il porto di Salerno ha registrato un decremento del 6,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente con 228.910 veicoli movimentati rispetto ai 245.435 del 2022. Complessivamente i due scali hanno movimentato poco più di 6.200.000 tonnellate di rotabili, con un complessivo 1,9 per cento in meno rispetto al I semestre del 2022.

Il traffico passeggeri, con 3.386.206 passeggeri trasportati, registra un aumento del 15,6 per cento rispetto ai primi sei mesi del 2022, pari al 2,3 per cento di passeggeri in più rispetto al periodo prepandemico.

Il traffico passeggeri crocieristico ha recuperato appieno, con 655.979 passeggeri contro i 322.429 del primo semestre del 2022 (+103,4%), addirittura superando del 27% il numero dei passeggeri crocieristi registrati nel periodo prepandemico (515.748 crocieristi nel I semestre 2019).

Per un maggiore approfondimento, si rimanda al bollettino statistico pubblicato sul sito dell'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale.

-
credito immagine in alto